Puoi infoltire il Ficus Bonsai che ha perso molte foglie seguendo questi semplici consigli

Un ficus bonsai che ha perso le foglie per qualsiasi motivo può essere rinfoltito ma solo dopo aver rispettato i tempi di ripresa della pianta.

Dopo aver affrontato la problematica che la pianta presenta, sia essa legata all’esposizione, alle innaffiature o a malattie fungine, una volta trattata adeguatamente puoi occuparti di fare in modo di infoltire la sua chioma.

Vediamo insieme in che modo infoltire la chioma del ficus quando ha perso molte foglie.

Rimetti in salute la pianta

Il modo più comune per infoltire la chioma del tuo ficus è quello di eseguire una potatura che possa consentire al ficus di emettere nuovi getti.

La potatura però deve essere preceduta da un periodo nel quale la pianta va rimessa in sesto per poter affrontare lo shock legato ai tagli ed alle “ferite” inferte alla pianta per la potatura.

La potatura va effettuata solo quando la pianta è totalmente in salute.

Rinnova il terriccio

Un terriccio esausto non è più in grado di fornire nutrienti di nessun genere e per questo va semplicemente rinnovato.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

È il primo passo per poter rimettere in sesto la pianta che possa assorbire tutti i nutrienti di cui necessita per ristabilire le sue funzioni vitali.

Rinvasa il ficus

Scrolla il terriccio dalle radici e procurati un vaso che abbia un diametro non oltre i 10 cm in più rispetto al precedente. Un vaso eccessivamente grande contiene troppo terriccio che se non attraversato da radici rimarrebbe costantemente umido.

Con una buona miscela di terriccio nuovo ricopri con cura l’apparato radicale evitando di ammassare il terriccio.

Innaffia con cura e assicurati di aggiungere altro terriccio qualora il livello dello strato aggiunto precedentemente scenda a seguito dell’innaffiatura.

Concima il terriccio

Nutri adeguatamente il ficus in molti modi semplici ed efficaci, servendoti di elementi che possano apportare una buona dose di nutrienti per rimettere in sesto la pianta.

In realtà puoi utilizzare i fondi del thè per rivitalizzare il terriccio, poiché ricchi di Sali minerali che puoi riversare nel terriccio del tuo ficus bonsai.

Mescola all’acqua i fondi del thè rimasti nelle bustine, poi riversa il tutto nel vaso del tuo ficus. In questo modo le sostanze nutritive arriveranno direttamente alla terra, rinvigorendola.

Anche il caffè contiene numerose sostanze nutritive fondamentali per la concimazione: minerali come calcio, magnesio, azoto e potassio.

In un innaffiatoio puoi lasciar decantare i fondi di caffè in acqua: per circa 2l di acqua puoi aggiungere un bicchiere di fondi di caffè, più o meno 6 fondi di caffè. A questo punto puoi utilizzare quest’acqua per innaffiare il ficus.

Effettua una potatura adeguata

La potatura è una prassi necessaria, poiché stimola nuova crescita. Occhio al periodo nel quale effettuarla: il periodo che precede l’arrivo della primavera dovrebbe essere quello più indicato, prima della nascita delle nuove gemme.

Quando potiamo il ficus, dal taglio fuoriesce della sostanza simile al lattice, la linfa vitale, fenomeno che in un periodo in cui vi è nuova produzione, potrebbe indebolire il ramo proprio quando il ficus ne ha più bisogno.

Pota il tuo ficus tagliando nei pressi dei nodi fogliari, è da lì che usciranno nuovamente le foglioline.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.