2 modi per moltiplicare il Singonio

La pianta si Singonio (Syngonium) è una pianta d’appartamento molto comune coltivata per le sue foglie a forma di lancia.

Facile da curare, con foglie belle e variegate e, soprattutto, facile da moltiplicare.

Una pianta di Singonio può essere moltiplicata da talee in acqua o terreno.

Ci vorranno solo 1-2 settimane per vedere nuove radici spuntare dalle talee che avrai ricavato e solo 4 settimane per vedere nuove foglie.

Ma scopriamo insieme come moltiplicare il Singonio con 2 metodi semplici!

Metodi di moltiplicazione

La moltiplicazione del Singonio a partire dalla pianta madre è davvero molto semplice e richiede poco sforzo.

Puoi prendere le talee e metterle o in acqua o in terreno, ma vediamo meglio come tagliare gli steli nel modo giusto.

Moltiplicazione da talee di stelo

Le talee sono semplicemente pezzi di gambo che vengono tagliati dalla pianta madre e quindi utilizzati per far crescere una nuova pianta.

L’essenziale è fare il tuo taglio sotto un nodo del tuo Singonio e avere almeno una foglia già formata sul pezzo di fusto che togli dalla pianta madre.

Lasciare che le talee abbiano 1-2 foglie consente una migliore fotosintesi durante lo sviluppo della talea.

Un nodo è un’articolazione nello stelo che sarai facilmente in grado di riconoscere poiché crea due protuberanze sui lati opposti dello stelo.

Lasciata a se stessa, la pianta alla fine produrrebbe radici aeree da questi nodi che avrebbero aiutato la pianta ad arrampicarsi.

Fai il tuo taglio appena sotto questo nodo poiché è dal nodo che le prime radici della tua nuova pianta inizieranno ad apparire in 1-2 settimane.

Radicare la talea nell’acqua

La propagazione delle piante di Singonio è davvero facile e hai due opzioni quando si tratta di radicare le tue talee.

Il metodo più comune è probabilmente quello di mettere il taglio in un bicchiere d’acqua. Il nodo dovrà rimanere sempre sotto la superficie dell’acqua con le foglie fuori dal bordo del bicchiere o qualunque contenitore tu scelga di usare.

Dopo una o due settimane, noterai che i nodi iniziano a produrre piccole radici bianche.

Questo è un segno che tutto sta andando per il verso giusto, ma non è ancora un’indicazione che la tua talea è pronta per essere invasata. Ci vorranno ancora alcune settimane prima che il sistema radicale sia abbastanza forte da essere trapiantato in un vaso.

Oltre a monitorare la crescita delle radici e assicurarti che il livello dell’acqua sia sempre rabboccato, non dovrai fare molto in questa fase.

Tieni presente, tuttavia, che man mano che la pianta si sviluppa consumerà acqua più rapidamente, quindi tieni d’occhio il livello dell’acqua.

Pianta le tue talee nel terreno

Per moltiplicare il Singonio alcuni preferiscono piantare la talea direttamente nel terreno.

Questo metodo è ugualmente efficace e dipende dalla scelta personale su quale metodo scegliere.

Quelli che piantano direttamente nel vaso sottolineano che questo elimina ogni possibilità di shock mentre la pianta viene spostata in vaso.

Quando si piantano le talee nel terreno, può essere utile utilizzare un ormone radicante per migliorare lo sviluppo delle radici.

Tuttavia, con la moltiplicazione in acqua potrai monitorare lo sviluppo delle radici, cosa che non puoi fare se pianti la talea direttamente in terra.

È meglio piantare almeno 4-6 talee in ogni vaso, poiché questo darà alla tua pianta di Singonio una crescita piena e cespugliosa e creerà una pianta davvero impressionante.

Va bene piantare le talee direttamente nel vaso in cui intendi tenerle. Cerca di mantenere il terreno leggermente umido durante le prime settimane di crescita. Ciò impedirà alle tue talee di appassire e le aiuterà a stabilirsi più velocemente.

Aiuta anche a mantenere alta l’umidità e a posizionare il vaso in una luce intensa e indiretta. L’eccessiva luce solare diretta farà appassire le tue talee, mentre la scarsa illuminazione avrà un impatto negativo sulla loro crescita.

Quando moltiplicare il Singonio

È meglio propagare una pianta di Singonio in primavera o in estate, poiché la pianta crescerà molto in questo momento e le talee si stabiliranno rapidamente.

Tuttavia, poiché sono piante molto resistenti, la propagazione delle piante di Singonio può essere eseguita nella maggior parte dei periodi dell’anno con successo.

Motivi per moltiplicare per talea

La ragione più ovvia per fare talee è semplicemente perché vuoi avere più piante, ma ci sono altre buone ragioni per propagare una pianta di Singonio.

Una pianta dagli steli troppo lunghi

Queste piante in natura crescono nelle foreste pluviali. Il loro metodo naturale di crescita è arrampicarsi sugli alberi usando le loro radici aeree come supporto.

Quando il Singonio viene coltivato in casa questa opportunità non è più disponibile e quindi la pianta può facilmente diventare rada e dagli steli lunghi.

Questo può lasciare la pianta un po’ diradata e disordinata e in questo caso le talee non solo creeranno una nuova pianta, ma tagliare talee servirà anche a potare la pianta madre in una forma più cespugliosa.

Una pianta malata

Un altro motivo per prelevare talee e moltiplicare il Singonio potrebbe essere il fatto che la pianta madre mostra alcuni segni di malattia.

In tal caso, sarebbe prudente prelevare talee da aree sane della pianta in modo da non rischiare di ritrovarsi senza alcuna pianta.

Cura delle talee

Queste piante amano crescere in un terreno drenante e dovrai piantarle in una miscela drenante fin dall’inizio. Dovrai mantenere le nuove piante umide ma non troppo zuppe.

Dopo le prime 3-4 settimane, puoi ridurre un po’ l’annaffiatura, lasciando asciugare il primo centimetro del terreno prima di annaffiare, in modo da non innaffiare eccessivamente e uccidere le tue piante.

Lascia scolare il terreno dopo l’annaffiatura e non lasciare la pianta ristagnare in un sottovaso pieno d’acqua.

Un altro consiglio per l’annaffiatura è quello di utilizzare acqua a temperatura ambiente, prevenendo così il rischio di sconvolgere la pianta con un improvviso shock alle radici.

Man mano che invecchiano, queste piante diventano sempre più tolleranti a diversi livelli di luce, ma cerca di mirare ad una luce intensa per dare alle tue talee le migliori possibilità di crescita.

Un davanzale rivolto a est è di solito un buon posto per far stabilizzare le giovani piante. Se le foglie diventano secche e sbiancate, stanno ricevendo troppa luce e dovrai spostarle in un luogo con una minore esposizione alla luce.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.