Come potare il falso gelsomino

Il falso gelsomino, noto come Trachelospermum jasminoides, può essere coltivato in molte forme diverse.

Può crescere come una vite, una siepe di confine bassa, come copertura del terreno, contro un muro o un recinto, aperto su un arco, attraverso un pergolato o penzolare dai vasi sospesi.

Il falso gelsomino è una pianta che cresce rapidamente e, se vuoi tenere la siepe in ordine, devi sapere come potarlo.

Si tratta di potare la tua vite per modellarla leggermente e ringiovanirla.

Ma scopriamo insieme come potare il tuo falso gelsomino!

Attenzione: gli steli di falso gelsomino, se tagliati, emettono una linfa bianca, il lattice, che può essere irritante per chi ha allergie particolari.

Quando potare

Il momento giusto per potare il falso gelsomino è subito dopo che ha finito di fiorire.

Puoi potare all’inizio di giugno, ma anche all’inizio di maggio. Questa pianta può essere potata abbastanza drasticamente o leggermente, a seconda dell’aspetto che desideri.

Potrebbe essere necessario potare 1 o 2 volte in più, una volta in estate e una ad inizio autunno a seconda della forma in cui cresce.

Non potare troppo tardi durante l’anno poiché ha bisogno di tempo per maturare la nuova crescita che porterà alla fioritura.

Elimina le foglie secche

Prima di tutto, scuoti la vite (prova con una scopa) per eliminare la maggior parte delle foglie morte. Questo aiuta ad evitare che cadano quando stai potando.

Dopodiché puoi iniziare a potare dal basso perché il fogliame lì è più rado. In questo modo incoraggi il riempimento, semplicemente togliendo 1 nodo o 2 di crescita.

Quanto potare

Puoi scegliere sia di potare drasticamente sia di eliminare pochi centimetri dalla pianta.

Se è la prima volta che poti, fai una potatura leggera in modo che veda tu stesso come reagisce la tua pianta di falso gelsomino al taglio.

Elimina anche gli steli che si sono intrecciati l’uno sull’altro in modo che il carico possa essere alleggerito.

Elimina gli steli morti

Nella potatura è bene eliminare tutti gli steli morti e che ti sembrano malconci, questo per evitare la diffusione di malattie e garantire la crescita di una pianta sana.

Dopo la potatura dai al tuo falso gelsomino una buona annaffiatura profonda e metti un po’ di compost alla base per nutrire la pianta.

Aspetta che ricresca

A questo punto della potatura, soprattutto se hai potato molto, il tuo falso gelsomino può sembrarti non bello da vedere.

Ma non preoccuparti, perché una nuova crescita verde dovrebbe apparire all’inizio dell’inverno e la pianta sarà pronta a riempirsi di nuovo di germogli.

Se necessario potrai potare una seconda volta alla fine dell’estate, ma solo se la crescita rapida lo richiede.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.