Tutto quello che puoi fare per proteggere le Piante dalla Pioggia battente

Al termine della bella stagione non dobbiamo preoccuparci unicamente delle temperature che diventano più rigide, ma anche della pioggia.

Quando la pioggia non dà tregua alle nostre piante in balcone o in terrazzo e il sole fatica a scaldare l’ambiente per quelle poche ore concesse in inverno, dobbiamo fare in modo di proteggere le nostre piante.

La pioggia e la grandine rischiano di rovinarle ed esporle ad infezioni se costantemente bagnate.

Adotta allora dei provvedimenti per impedire che il maltempo devasti il giardino limitando i danni in questo modo.

Sposta le piante

La cosa più semplice da fare dovrebbe essere spostare le piante in un luogo riparato, tenendo sempre presente che questi improvvisi spostamenti potrebbero sottoporre le piante ad uno shock termico.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

L’ideale sarebbe posizionarle in una veranda o sotto un portico, un luogo dal quale possano ricevere tutta la luce di cui hanno bisogno quando c’è.

Quindi non rischiano di annegare letteralmente, marcire, e contemporaneamente non si imbattono in un cambio termino eccessivamente drastico, come quello rappresentato dal riparare le piante in casa.

Uno sbalzo di temperatura eccessivo potrebbe fare più male che bene e se pensi di portarne alcune in casa sappi che la temperatura domestica durante i mesi freddi è ben oltre la soglia di tolleranza.

Ricoprile con un telo

Perché non utilizzare teli in plastica che possano evitare di far bagnare la chioma e ogni altra parte della pianta?

In questo modo eviterai che il terriccio si inzuppi d’acqua e che col tempo possa faticare a drenare vista la pioggia battente  continua, che in alcuni periodi dell’anno può andare avanti per giorni.

Sarà come creare delle piccole serre che possano tenere al riparo le piante non solo dalla pioggia ma anche dalla violenza della grandine.

Prima dell’inverno assicurati che il terriccio sia drenante

Per essere ben preparato puoi prevenire danni dovuti alla pioggia e quindi al marciume se non puoi spostare le piante al riparo.

Il terriccio deve essere particolarmente drenante, ricco di materiali grossolani così che l’acqua possa scivolare via senza restare nella miscela a lungo rendendola zuppa.

Assicurati inoltre che la miscela non sia eccessivamente compatta o questo potrebbe essere controproducente nel momento in cui si bagna.

Potrebbe servirti un antiparassitario dopo la grandine

Non molti sanno che uno degli effetti negativi della grandine è quello di esporre le piante ai parassiti.

Questo accade perché la pianta viene spesso ferita, le foglie rotte e la fuoriuscita di succhi vegetali attirano i parassiti.

Anche se durante il periodo invernale non sono molti, puoi comunque servirti di alcuni antiparassitari non aggressivi, per prevenzione.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.