Come pulire le foglie delle piante da interno

Le piante da interno aggiungono un tocco di verde alle nostre case. Ma per mantenerle al meglio e per aiutarle a crescere, ogni tanto dovresti pulirne le foglie.

Come si puliscono le foglie delle piante da interno? I modi migliori per pulire le foglie dipendono dal tipo di pianta, dal tipo di foglie e dal tipo di sporco.

Pulire le foglie delle tue piante da interno non è un lavoro difficile. I metodi che ti elencherò sono modi semplici che non danneggeranno le tue piante, ma ti aiuteranno a mantenerle in salute.

Perché pulire le foglie?

Ci si può chiedere: “Perché pulire le foglie?”

Indipendentemente da quanto siano pulite le nostre case, è inevitabile che ci siano sporcizia e polveri microscopiche nell’aria.

Nel tempo questa polvere si deposita sulle superfici e sulle foglie delle piante creando uno strato di sporco che va rimosso.

Uno strato di polvere sulle foglie delle piante d’appartamento bloccherà la luce solare e ridurrà la capacità della pianta di avviare il processo di fotosintesi. La fotosintesi è il modo in cui la pianta si nutre e cresce.

Una pianta pulita sarà una pianta più sana e le piante sane non contraggono malattie e non attirano parassiti.

Quindi pulire periodicamente le foglie delle tue piante d’appartamento in realtà, ti rende tutto più semplice.

Metodi più utilizzati

Il modo migliore per capire se una pianta ha bisogno di essere pulita è passare le dita sulle foglie. Se riesci a sentire o vedere la polvere è ora di pulire.

Quando si tratta di pulire le piante d’appartamento, ci sono diversi modi per farlo. Qui ti darò un elenco dei tre metodi più utilizzati.

Con uno spruzzino

Il metodo più semplice per pulire le piante d’appartamento è utilizzare uno spruzzino.

Se le tue piante sono davvero sporche, puoi spruzzarle con una miscela di acqua diluita con sapone per poi sciacquare delicatamente.

Usa una goccia di sapone per i piatti per mezzo litro d’acqua.

E’ preferibile usare acqua a temperatura ambiente o tiepida.

Con un panno

Un altro metodo semplice per rimuovere la polvere dalle foglie delle piante da interno, è quello di utilizzare un panno umido.

Funziona meglio per le piante che hanno foglie grandi. Questo metodo non è utile, invece, per piante con tante foglie piccole: ci metteresti troppo tempo.

Con il panno pulirai le foglie senza lasciare macchie d’acqua, questo è un vantaggio rispetto ad altre opzioni.

Ti serviranno un panno e un po’ d’acqua tiepida. Il panno può essere un semplice panno di cotone o uno panno in microfibra.

La cosa più importante è che sia abbastanza morbido da evitare graffi sulla foglia. In alternativa puoi tagliare una vecchia maglietta e usare i pezzi di stoffa di scarto per pulire le tue piante.

Inumidisci il panno con acqua pulita e strofina la parte superiore e inferiore di ogni singola foglia.

Usa la mano libera per mantenere la parte inferiore di ogni foglia mentre la pulisci per evitare danni o spezzare la foglia dal gambo della pianta.

Puoi usare un secondo panno asciutto per rimuovere l’acqua in eccesso rimasta sulle foglie.

Con uno spolverino

Quando è presente solo un sottile strato di polvere puoi rimuovere questo accumulo con uno spolverino.

Lo spolverino migliore è quello con le piume di struzzo: queste piume intrappolano la polvere meglio di qualsiasi altro materiale.

Ma ogni tipo di spolverino che hai in casa può andare bene allo stesso modo. Spazzola delicatamente le foglie per rimuovere la polvere senza fare troppa pressione, rischi di spezzare le foglie dal gambo.

Quando hai finito porta lo spolverino fuori e scuotilo per eliminare la polvere dalle piume.

Questo metodo non rimuove completamente tutto lo sporco e la polvere, ma almeno eviterà che si accumuli molta polvere.

Così sarà anche più facile la prossima volta che dovrai pulirle più a fondo con l’acqua.

Adriana Capasso
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.