Come coltivare la Datura o Trombone degli angeli dai semi

Quando si coltiva la Datura anche detta Trombone degli angeli da seme, è importante iniziare con una fonte di semi affidabile.

I semi di Datura rimangono vitali per molti anni, purché siano conservati correttamente.

Se ti procuri i semi da te perché hai già in giardino una pianta di datura, allora bisogna aspettare che compaiano i frutti spinosi: all’interno troverai i semi.

Scopriamo insieme passo passo come coltivare la datura dai semi!

Cosa ti servirà

A parte i semi stessi, quando coltivi la tromba degli angeli a partire dai semi avrai anche bisogno di:

  • terriccio di alta qualità
  • alcuni vasi di plastica da 8 centimetri circa
  • luci led da coltivazione (facoltativo)
  • un luogo al caldo
  • sacchetto di plastica trasparente abbastanza grande da coprire i vasi

Vediamo qual è il prossimo passaggio da seguire per seminare la datura.

Prepara i semi

I semi di Datura hanno un rivestimento spesso che può rendere un po’ difficile la germinazione.

In questo caso, immergere i semi in acqua prima della semina migliora la velocità di germinazione.

Immergi i semi in una tazza di acqua leggermente tiepida per 24 ore. Dopo l’ammollo, se lo desideri, puoi sbucciare il rivestimento di semi, ma questo non è un passaggio necessario.

Pianta i semi

Il passaggio più critico nella coltivazione della tromba d’angelo dal seme è piantare correttamente i semi.

I semi di tromba d’angelo richiedono la luce per germogliare. Se li semini troppo in profondità, la percentuale di successo della germinazione è ridotta.

Dopo aver riempito i vasi con terriccio, premi semplicemente i semi di tromba d’angelo nel terreno, ma non coprirli.

Innaffia i vasi subito dopo la semina e poi coprili con un sacchetto di plastica trasparente per mantenere alta l’umidità intorno ai semi.

Mettili al caldo

Le dature sono piante tropicali, originarie dell’America meridionale e centrale.

Le temperature calde del suolo migliorano i tassi di germinazione e la velocità con cui spunta la nuova crescita.

Se non puoi garantire un posto al caldo per i vasi con i semi, ti consiglio l’uso di un tappetino termico per piantine.

Il calore infatti aiuta meglio la germinazione dei semi. Lascia il tappetino termico sotto i vasi di semi fino a quando le piantine non germogliano, quindi rimuovilo.

Ci vorranno dalle 3 alle 4 settimane per far germogliare i semi di datura, quindi non perdere la pazienza.

Mettili alla luce

Poiché i semi di datura hanno bisogno di luce per germogliare, metti i vasi alla luce del sole subito dopo la semina.

Se non puoi garantire luce solare, puoi usare le luci led da coltivazione posizionandole 5-6 cm sopra le piante, sollevale man mano che le piante crescono. Lascia le luci accese per 18-20 ore al giorno.

È possibile coltivare semi di tromba d’angelo anche su un davanzale soleggiato, ma assicurati che sia esposto a est o a sud, in modo che riceva molte ore di luce al giorno.

Le Dature sono piante tropicali i cui semi possono impiegare dalle tre alle quattro settimane per germogliare.

Mantieni umido il terreno

Uno degli aspetti più importanti della coltivazione della datura dai semi è assicurarsi che i semi non si secchino prima della germinazione.

Poiché non sono coperti dal terriccio, i semi di datura appena piantati possono seccarsi prima ancora di germogliare.

Assicurati che i vasi rimangano ben annaffiati, ma non lasciare che si inzuppino d’acqua o i semi potrebbero marcire.

Una volta che i semi sono germogliati, rimuovi il sacchetto di plastica e il tappetino termico e continua ad annaffiare se necessario.

Concima

Fertilizza una volta ogni due settimane.

Man mano che le tue piantine di tromba d’angelo crescono, fertilizzale ogni due settimane con una soluzione composta da un concime organico liquido diluito in acqua.

Non fertilizzare eccessivamente quando coltivi la tromba d’angelo dal seme o potresti bruciare le punte delle foglie della pianta.

Aspetta che la pianta inizi a crescere per questo passaggio.

Sensibilità al freddo

La datura è molto sensibile al gelo. Non spostare le piantine all’aperto fino a quando non è passato il pericolo di gelo.

La più grande delusione quando si coltivano le trombe d’angelo dal seme è spostarle all’aperto troppo velocemente e vederle appassire e morire.

Per abituare la pianta all’esterno, non appena il pericolo di gelate è passato, sposta i vasi all’aperto per alcune ore ogni giorno e riponile in un luogo ombreggiato.

Nel corso di 10-15 giorni, aumenta gradualmente la quantità di luce solare che ricevono e il tempo che trascorrono all’aperto finché non sono completamente esposti sia di giorno che di notte.

Solo allora le tue piante di datura sono pronte per stare all’aperto per la stagione.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.