Ecco come avere una Fresia dalla fioritura ricchissima

Non solo i fiori recisi di Fresia sono eccezionali, ma la loro unica abitudine di crescita ad arco e la deliziosa fragranza li rendono perfetti per il tuo giardino di casa.

Sbocciando in un’ampia gamma di sfumature di colori, questi fiori hanno un grande impatto visivo ovunque mettano radici.

La parte più bella di questi fiori facili da coltivare è che sbocciano profumati e hanno una fioritura prolungata.

Indipendentemente da dove scegli di coltivarli, una cosa è certa: con questi fiori colorati in giro hai anche la fortuna di avere un giardino profumato.

Vediamo insieme cosa puoi fare per avere una fioritura ricchissima!

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Struttura della pianta

La prima cosa che si nota con le fresie, oltre alla bellezza della fioritura, è la capacità di questa pianta di crescere in modo particolare.

Le fresie sono zigomorfe, dunque i fiori sono tenuti su un lato dello stelo piuttosto che distribuiti tutt’intorno.

Sebbene questa caratteristica sia condivisa con altre specie, come le orchidee, le fresie sono diverse in quanto i loro steli crescono creando un arco appena sotto la prima e più grande fioritura, facendo sì che ogni fiore sia rivolto verso il cielo.

Se stai cercando la varietà più profumata, ti consiglio di scegliere le tradizionali varietà bianche e gialle, in particolare la Fresia Heirloom Antique Alba. Questa bellezza senza tempo è la fresia più profumata disponibile, con fiori piccoli e tinti di giallo.

Periodo di fioritura della fresia

Nella loro terra d’origine, il Sud Africa, le fresie crescono e fioriscono nel tardo inverno, ripagando con tanti colori e un profumo delizioso.

Tuttavia, con una semina al momento giusto, puoi goderti questi fiori delicati anche in altri periodi nel tuo giardino.

Quando vengono date condizioni adeguate, le fresie fioriscono in modo affidabile circa 3 mesi dopo la semina, crescendo a vista d’occhio.

Attenzione al periodo di semina perché il gelo non è amico della fresia. Dai una rapida occhiata al tuo calendario e conta due settimane dopo la data prevista per l’ultima gelata e 3 mesi prima del momento in cui nella tua zona si hanno temperature dai 25 ai 30 gradi.

Se stai coltivando le fresie in una zona con inverni miti, pianta le tue fresie all’aperto in autunno o in primavera.

D’altra parte, se hai intenzione di piantare le tue fresie all’interno e poi spostarle all’esterno, avrai molta più libertà di decidere quando.

Dai la luce giusta

Per avere una fioritura ricca, le tue fresie hanno bisogno di luce solare.

La chiave è scegliere la posizione giusta in giardino fin dal primo momento dove riceveranno il pieno sole per almeno sei-otto ore al giorno.

Le fresie hanno bisogno del pieno sole per fiorire e soprattutto per mantenere una lunga stagione di fioritura.

Coltivale in un terreno ricco

Un altro fattore fondamentale per garantirti una fioritura ricca è scegliere il terreno giusto.

Le fresie cresceranno meglio in un terreno ricco di sostanze nutritive che sia drenante.

Aggiungi del compost se le coltivi nel tuo giardino oppure fertilizza con del concime liquido diluito all’acqua di innaffiatura.

Usa la giusta quantità d’acqua

La quantità d’acqua e la frequenza di innaffiatura conta molto per avere una fioritura sana.

Innaffia abbondantemente dopo la semina e successivamente secondo necessità durante i periodi di crescita attiva.

Il trucco è mantenere il terreno umido ma mai fradicio. Assicurati di lasciare asciugare un po’ il terreno tra un’annaffiatura e l’altra, poiché essendo una pianta bulbosa, i cormi possono marcire in un terreno sempre zuppo.

Lascia le foglie dopo la fioritura

Quando ha smesso di fiorire, la Fresia inizia a far ingiallire le foglie che man mano cadono.

Quelle foglie, anche in assenza di fiori, continuano ad apportare nutrimento perché assicurano nutrienti ai bulbi per la fioritura successiva.

Lascia il fogliame in posizione e non tagliarlo. Le foglie raccoglieranno la luce solare, creeranno cibo attraverso la fotosintesi e rafforzeranno il bulbo per il futuro.

Rimuovi il fogliame solo quando le foglie iniziano a seccare e muoiono mentre la pianta va in letargo. La tua fresia riposerà per alcuni mesi prima di iniziare il prossimo ciclo di crescita.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.