4 Consigli dei vivaisti per avere un Pothos foltissimo

Il Pothos è conosciuto per le foglie a forma di cuore che crescono molto facilmente e anche con poche cure.

Ovviamente però, avere un pothos pieno di foglie e rigoglioso e sempre più soddisfacente di avere invece una pianta con foglie piccole e rade.

Una pianta che ha poche foglie vuol dire che non viene curata abbastanza e dunque non cr massimo e dunque mostra le conseguenze

Fornisci l’esposizione perfetta

Una chioma folta e rigogliosa è sempre il risultato di un’esposizione perfetta alla luce solare.

Il pothos è conosciuto per tollerare anche ambienti con scarsa illuminazione, ma bisogna essere sempre consapevoli che una pianta che riceve poca luce solare non crescerà mai folta quanto una pianta in una stanza esposta.

Non è necessario esporre il pothos a sud dove le ore di sole sono maggiori, ma anche in una stanza esposta a nord, se il pothos è vicino alla fonte di luce crescerà comunque folto.

Usa un terreno di qualità

Un terreno di qualità è sempre la chiave per avere radici sane e radici sane hanno come diretta conseguenza una pianta sana.

Nella cura delle piante basta poco per avere ottimi risultati e dopo la luce, il terreno è sicuramente la seconda opzione per garantire una crescita ottimale.

Non usare il terriccio economico, ma scegli un terreno di qualità che abbia al suo interno elementi nutrienti e drenanti.

Il terriccio di scarsa qualità infatti tende ad attirare moscerini più facilmente e dopo qualche mese diventa troppo compatto quando si asciuga.

Puoi anche scegliere di partire dal terriccio universale per creare la tua miscela perfetta. Usa 1 parte di terriccio, 1 parte di perlite e della corteccia per rendere la tua miscela ricca e drenante.

Ruota la pianta

Ruotare la pianta è un’operazione che viene molto sottovalutata, ma è importante per avere una pianta perfettamente rigogliosa in ogni suo punto.

Se il pothos riceve luce solo da un lato, crescerà in modo sbilanciato e soprattutto se hai una pianta che cresce arrampicandosi su un palo muschiato, vorrai che sia piena in ogni sua parte.

Dunque ruota il vaso di 90° 1 volta a settimana per avere migliori risultati.

Concima il pothos

Il concime extra non è necessario per una pianta che cresce velocemente come il pothos, o meglio, è l’idea che ci facciamo.

Ma non sempre è così, così come noi abbiamo bisogno di nutrienti per vivere bene, anche le piante ne hanno bisogno.

Se usi un terreno ricco e di qualità, il pothos crescerà bene prelevando dal terreno stesso i nutrienti necessari, ma quando solo il terreno non basta, dovrai offrire un aiutino extra alle radici.

Un concime liquido bilanciato andrà benissimo, se usi un concime liquido puoi anche diluirlo a metà della forza, meglio dare un concime più blando piuttosto che rischiare di esagerare e bruciare le radici.

Concima 1 volta al mese tutto l’anno interrompendo solo durante i mesi più freddi o quando la pianta appare stressata per qualche malattia.


Photo Credits:

Le immagini presenti in questo articolo sono di proprietà di Meraki s.r.l.s.

Adriana Capasso
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.