Cosa dovresti fare con i Tulipani dopo la fioritura

I tulipani nel tuo giardino in primavera ti hanno offerto splendidi colori. Ma cosa fare ora che i tuoi tulipani hanno terminato il loro ciclo di fioritura?

Hanno finito di fiorire e ora le foglie di tulipano stanno diventando gialle e stanno cadendo man mano.

Tutto questo è normale e non hai fatto nulla di sbagliato. Tuttavia è importante che tu sappia come comportarti ora che la pianta non è più in fase di crescita e di fioritura.

Vediamo insieme cosa fare con i tuoi tulipani!

Lascia le foglie finché puoi

I tulipani attraversano un periodo di riposo quando hanno finito di fiorire.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Dopo che i tulipani sono fioriti, le loro foglie ingialliscono e cadono e questo è normale poiché fa parte del ciclo di vita della pianta.

Ma devi sapere che quelle foglie ingiallite possono fare una grande differenza nella fioritura dei tuoi tulipani il prossimo anno.

Questo perché i tulipani crescono da un bulbo che funziona come una riserva di nutrienti per foglie e fiori.

Quando i tuoi tulipani smettono di fiorire, quelle foglie che stanno ingiallendo raccolgono la luce solare fino alla fine e la trasformano in cibo ed energia per la pianta.

I tuoi tulipani useranno quei nutrienti per superare il prossimo inverno e la stagione di fioritura del prossimo anno.

Taglia lo stelo sfiorito

Abbiamo visto che quando le foglie del tuo tulipano stanno appassendo, dovrai evitare di tagliarle se vuoi dei bei tulipani l’anno prossimo.

Ma cosa fare con lo stelo del fiore sfiorito? Taglia lo stelo su cui si trovava il fiore, ma non tagliare le foglie, mi raccomando.

Quando tagli gli steli, stai dicendo ai tuoi tulipani di concentrare le loro energie sulla preparazione dei nutrienti per la prossima stagione.

Fai il tuo taglio dove lo stelo incontra le foglie.

Rimuovi le foglie invece solo quando vengono via subito senza dover tirare.
Le foglie saranno probabilmente molto gialle e flosce.

Conserva i bulbi per la prossima fioritura

Ma ora cosa fare con questi bellissimi bulbi dopo la fioritura? Ciò che hai speso per questo vaso di fiori un tempo fioriti sono stati sprecati?

Dovresti smaltire il vaso insieme ai bulbi proprio come se fosse una composizione floreale che si è seccata? Assolutamente no!

Perché non ripiantare i bulbi nel tuo giardino o in un altro vaso per goderti i fiori gli anni a venire?

Il processo è in realtà abbastanza semplice, una volta che la pianta ha smesso di fiorire, interrompi l’irrigazione e lascia che il fogliame muoia.

Una volta che il fogliame è secco e marrone, toglilo dal vaso tirando delicatamente le foglie fino a quando non si staccano dal bulbo e fuoriescono dal terreno.

Se le foglie non si staccano facilmente dai bulbi, non hai aspettato abbastanza a lungo che il fogliame muoia. È molto importante non rimuovere il fogliame prematuramente.

Metti i bulbi a riposo o piantali in giardino

Rimuovi i bulbi dal terreno e puliscili. Controlla eventuali punti marci o molli sui bulbi. Se questi punti sono visibili su qualsiasi lampadina, scartali.

Lasciali asciugare su un pezzo di carta in un luogo fresco, asciutto e buio (come una cantina o un seminterrato) o piantali direttamente nel giardino se il tempo è favorevole per la semina.

Se vivi nelle zone molto fredde in inverno, i bulbi possono essere ripiantati nel tuo giardino all’aperto in autunno, in qualsiasi momento tra la fine di settembre e inizio novembre, preferibilmente prima delle prime gelate.

Se vivi in una zona più mite dovrai pre-raffreddare questi bulbi in ottobre o novembre mettendoli nel frigorifero in un sacchetto di carta per un periodo di 10-12 settimane.

Attenzione: assicurati di non conservare frutta o verdura vicino alla tua borsa di bulbi poiché durante la maturazione emettono una sostanza chimica chiamata etilene che può far marcire i bulbi.

Una volta che i bulbi si sono raffreddati per il periodo corretto e potrebbero anche aver iniziato a germogliare, sono pronti per essere ripiantati all’aperto o in vaso.

Questo processo di refrigerazione artificiale dei bulbi e poi forzatura a fiorire prima richiede un bel po’ di energia dal bulbo. Pertanto, potresti non vedere fioriture per le prossime primavere.

Sii paziente: una volta che la lampadina accumula abbastanza energia, saranno di nuovo belle!

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.