Ecco perché le foglie dell’Echeveria stanno improvvisamente diventando Rosse

Anche i più piccoli cambiamenti nella tua pianta possono allarmarti e ciò può succedere anche con le piante grasse, nonostante siano quasi indistruttibili.

Nel caso delle piante di Echeveria potrebbe capitare di notare un colore rosso delle foglie mentre in precedenza erano semplicemente verdi: che cosa sta succedendo?

Devi sapere che questo è un tipico comportamento delle piante grasse in generale, ma vediamo a cosa è dovuto così da capire come rimediare.

Scopriamolo insieme!

Perché le foglie diventano rosse?

Le piante grasse, in questo caso le piante di Echeveria, diventano rosse a causa di motivi legati a condizioni estreme:

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

  • esposizione improvvisa al sole
  • temperature estreme
  • irrigazione insufficiente
  • nutrizione inadeguata
  • terreno povero.

Fondamentalmente, le piante grasse cambiano colore quando sono sotto stress. Quel cambiamento di colore è una risposta adattativa ai cambiamenti nell’ambiente.

Ad esempio, se hai recentemente portato la tua succulenta in un luogo all’aperto dopo essere stata tenuta al chiuso per mesi, la tua pianta cercherà di adattarsi a quella nuova posizione.

Il cambio di colore è un segno che la tua succulenta ha iniziato a mutare per adattarsi ad un nuovo ambiente.

Noterai inoltre che molti tipi di piante grasse cambiano colore in concomitanza con il cambio delle stagioni, soprattutto durante l’estate e l’inverno. Ancora una volta, questa è un segno che le tue piante si adattano al nuovo ambiente.

Stress della pianta

Tuttavia, cambiare colore non è solo un segno che la tua echeveria si sta adattando ad un nuovo ambiente.

A volte, le piante grasse cambiano colore a causa di qualche errore di coltivazione.

Quando privi le tue piante di un’adeguata nutrizione o di abbastanza acqua o se le tieni in un terreno sterile, le tue piante ti diranno che hanno bisogno della tua attenzione, a volte in modo sottile, a volte attraverso segni evidenti che catturano immediatamente la tua attenzione.

Ciò include assumere un colore diverso.

Ma cosa provoca questo cambiamento di colore?

Il motivo principale per cui alcune piante grasse come le echeveria cambiano colore sono i pigmenti noti come carotenoidi e antociani.

Se questi pigmenti suonano familiari, è perché si trovano anche in alcuni frutti, in particolare quelli che hanno un’elevata quantità di antiossidanti.

Questi pigmenti sono il meccanismo delle tue piante grasse che le protegge dai cambiamenti nell’ambiente come il freddo o il caldo estremo e un calo del livello di umidità.

Cambiamento d’ambiente o errore di coltivazione?

Per dirla in breve, lo stress può essere benefico per le tue piante grasse e dunque per la tua echeveria.

Lo stress consente ad una succulenta di raggiungere il suo vero potenziale e la tua pianta è più resistente di quello che pensi davvero.

In natura, la tua succulenta affronta costantemente le sfide di vivere in un ambiente inospitale. E insieme a queste sfide ambientali arriva la capacità della tua pianta, non solo di superarle ma, soprattutto, di prosperare.

Tuttavia, è fondamentale capire quando si tratta di stress negativo e quando invece è positivo. Come faccio a distinguere i due?

In poche parole, puoi dire che una pianta sta crescendo bene anche sotto stress quando sembra essenzialmente la stessa. Ha la stessa forma e non vi è alcuna differenza evidente, a parte il cambiamento di colore.

Quando una pianta di echeveria non è in grado di far fronte allo stress, vedrai un netto cambiamento nel suo aspetto generale, non solo nel suo colore. Sembrerà malaticcia e sofferente.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.