Cura le Foglie della GIADA GOLLUM per averla a forma di Corallo

Che le foglie della Giada Gollum siano strane è risaputo!

Questa pianta grassa, che appartiene al genere Crassula Ovata, è facilmente riconoscibile per le sue foglie sottili e cilindriche simili alle braccia di un corallo.

Facile da coltivare, condivide molti segreti di cura con il cugino ossia l’Albero di Giada, rispetto al quale ha dimensioni più ridotte.

Vediamo insieme quali possono essere i problemi che interessano le sue strane ma caratteristiche foglie e come fare per risolverli.

Foglie lunghe e gialle

A volte, nell’osservare le sue foglie, possiamo notare che le sue foglioline risultano un po’ troppo lunghe rispetto alle normali dimensioni e assumono delle sfumature tendenti al giallo.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Il problema, in questi casi, è probabilmente una scarsa luminosità cui l’abbiamo esposta.

Nonostante sia resistente e si adatti facilmente a ogni ambiente, la Giada Gollum può soffrire se messa in un posto troppo scuro e dove non arriva abbastanza luce del sole.

Spostiamola in un luogo più luminoso per vederla tornare a splendere!

Foglie sbiadite

Se le foglie a forma di corallo della nostra Giada Gollum risultano sbiadite, di un verde troppo chiaro o tendente al bianco, il problema può essere una scarsa innaffiatura.

Questa pianta, come sappiamo, è una succulenta, ragion per cui possiede una riserva d’acqua nelle sue foglie. Tuttavia, soprattutto quando le temperature sono molto alte, ha bisogno di un maggior apporto d’acqua.

Tenete il terriccio sempre leggermente umido, impedendogli di diventare secco o arido.

Scoprite in questo articolo le piante che sono “imparentate” con questa.

Foglie cadenti

Quando le foglie iniziano, ahimè, a cadere o a spezzarsi, si tratta di uno dei problemi più gravi.

A volte si tratta di un’esposizione eccessiva al vento o al maltempo che ha indebolito i tessuti delle foglie facendole cadere. In questo caso, spostate la pianta in un posto più riparato.

In altri casi, invece, può trattarsi di una malattia o un fungo che hanno attaccato la pianta causandone un lento appassimento.

Il miglior modo per evitare questo problema è la prevenzione: evitate di innaffiare troppo, circostanza che espone la pianta a un maggior pericolo di infezioni.

Foglie scure o nere

Uno dei primi sintomi della marcescenza delle radici è proprio uno scurirsi delle foglie che diventano nere ai bordi o completamente.

In questi casi, avete probabilmente innaffiato troppo, impregnando il terreno e soffocando le radici. Se quasi tutte le foglie sono nere, provate a rinvasare la pianta in un nuovo e più asciutto terriccio.

Ecco qui il metodo giusto per rinvasare le piante.

Anche in questi casi, però, è sempre meglio prevenire evitando di innaffiare la pianta quando il terreno risulta ancora umido al tatto.

Foglie color ruggine

Quando le foglie della nostra Giada Gollum presentano sfumature color ruggine o brune lungo i bordi o a macchie, significa che l’abbiamo esposta troppo alla luce solare.

Soprattutto in estate, i raggi del sole possono essere troppo forti e possono scottare la nostra pianta, causando queste bruciature.

Il rimedio? Sarà sufficiente spostare la pianta in un posto più riparato, soprattutto nelle ore più calde.

Scoprite qui i segreti per dare una giusta luce alle piante grasse.

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".