Ecco perché le foglie del Mandarino cinese si stanno arricciando

Gli alberi di mandarino cinese riscontrano in genere un problema molto comune: le foglie si arricciano.

In genere si arricciano per segnalarti un problema e la causa più comune è la mancanza di acqua. Tuttavia, anche una concimazione scorretta, parassiti, condizioni meteorologiche estreme e shock da trapianto possono causare foglie arricciate.

Il modo migliore per ridurre le foglie arricciate è fornire acqua a sufficienza e rimuovere altri fattori di stress.

Quindi, come puoi identificare quale problema sta causando le foglie arricciate e cosa puoi fare per risolvere? Scopriamolo subito!

Mancanza d’acqua

L’irrigazione insufficiente è il motivo più comune per cui gli alberi di mandarino cinese hanno foglie arricciate.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Quando non hanno abbastanza acqua, le foglie si arricciano per trattenere l’umidità.

Se questo dura abbastanza a lungo, le foglie si seccheranno e diventeranno gialle o marroni prima di cadere.

Gli alberi di mandarino cinese sono alberi da frutto tropicali, originari della Cina, quindi sono abituati ad un clima caldo e umido e a poco o nessun periodo gelo.

Mentre i climi tropicali hanno molta umidità e precipitazioni, coltivare alberi di mandarino cinese nei climi più secchi significa adottare misure aggiuntive per assicurarsi che ricevano l’irrigazione adeguata.

Come risolvere

Il modo migliore per innaffiare gli alberi di mandarino cinese è annaffiare solo quando il terreno è asciutto.

Puoi dire che il terreno è asciutto inserendo un dito nel terreno, fino alla seconda nocca. Per ottenere i migliori risultati, applica 2 cm di pacciame per migliorare la ritenzione idrica e ridurre l’evaporazione dell’acqua.

Se vivi in ​​un clima più secco e scopri che il terreno si sta asciugando troppo velocemente, ci sono alcune cose che puoi fare per evitarlo.

Il compost è un ottimo ammendante del terreno poiché non solo fornisce nutrienti sufficienti per gli alberi di mandarino cinese, ma aumenta anche la ricchezza del suolo.

Quando applichi compost o pacciame, distribuiscili uniformemente sotto la chioma dell’albero di mandarino cinese, mantenendoli ad almeno 6 cm di distanza dal tronco dell’albero. Più vicino possono introdurre la muffa sull’albero.

Mancanza di nutrienti

Avere nutrienti sbilanciati può far sì che gli alberi di mandarino cinese sviluppino foglie arricciate.

Quando un albero di mandarino cinese non ha abbastanza nutrienti per crescere bene, inizierà a perdere alcune parti della pianta che non può mantenere.

Le prime parti che perde sono i frutti, i fiori e le foglie, di solito proprio in quest’ordine.

A volte, la mancanza di nutrienti può anche causare problemi come foglie gialle e foglie cadenti. Altre volte, anche i fiori e i frutti possono cadere.

Come risolvere

Per aiutare a prevenire le foglie arricciate sugli alberi di mandarino, usa un fertilizzante che ha il doppio dell’azoto rispetto al fosforo e al potassio (guarda le 3 cifre sull’etichetta del concime, il primo valore è quello dell’azoto)

Applica 1-2 volte all’anno o utilizza un compost di qualità ogni 1-2 mesi durante la stagione di crescita.

Presenza di afidi

Gli afidi si nutrono della linfa e possono far arricciare le foglie sugli alberi di mandarino cinese.

Di solito si trovano sulla pagina inferiore delle foglie. Puoi sbarazzarti degli afidi spruzzandoli con acqua o olio di neem.

Come risolvere

Sebbene possano sembrare persistenti, di solito non è troppo difficile rimuoverli.

Prova a spruzzarli con l’acqua dal tubo da giardino. Metti il pollice sopra l’ugello per creare più pressione e falli cadere dalle foglie.

Assicurati solo di non usare troppa pressione per danneggiare le foglie del tuo albero di mandarino.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.