Scopri l’Orchidea definita Gioiello con foglie più belle dei fiori

L’orchidea gioiello o Macodes petola è una specie di orchidea insolita.

La sua unicità è dovuta al fatto che a differenza di altri tipi di orchidee queste crescono nel terreno, affondando le loro radici in un vero e proprio substrato di terra.

Le spettacolari foglie scure di forma ovata con venature scintillanti, e la sua adattabilità agli ambienti domestici e più bui la rende una pianta di facile coltivazione, capace di sorprendere con fioriture esotiche e spettacolari.

Vediamo insieme in che modo aver cura di questa particolare varietà di orchidea.

Luce indiretta e delicata

Nel suo habitat naturale l’orchidea gioiello raramente riceve una luce solare diretta, trattandosi di una pianta da sottobosco.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Per questo motivo il miglior consiglio è quello di proteggerla dalla luce diretta e di darle una posizione anche ombreggiata, anche se in casa vedrai che starà benone.

Terriccio e non corteccia

L’orchidea gioiello è un’orchidea terrestre, a differenza della sua parente epifita, necessita di vero e proprio terriccio, a differenza del solito substrato di corteccia e materiali grossolani.

Una miscela di due parti di terreno vegetale e una parte di perlite è quello che occorre per fare in modo che cresca sana in un terriccio nutriente ben drenato.

Anche se apprezza l’umidità, di sicuro non prospererà in ristagni d’acqua volti unicamente a far marcire le radici.

Innaffiature

Innaffia un’orchidea gioiello tutte le volte che lo strato superiore del terreno si asciuga.

Per prendersi cura bene delle orchidee gioiello, assicurarsi sempre che il terriccio non si asciughi mai, ma non sia mai fradicio o troppo umido.

In estate, il mix di vasi di orchidee si asciuga più velocemente e dovrai innaffiare l’orchidea più frequentemente. In inverno, quando la crescita rallenta e le temperature sono più fresche, dovresti innaffiare meno.

I segni che lasciano capire che l’orchidea gioiello vuole più acqua includono una rapida caduta di fiori, foglie appassite e crescita lenta.

Fioritura

Le orchidee gioiello fioriscono una volta all’anno, producendo fiori biancastri che crescono su lunghe spighe di fiori.

I fiori di orchidea gioiello sono fiori delicati con piccoli petali bianchi e centri giallastri.

Come propagarle?

La propagazione dell’orchidea gioiello è semplice attraverso talee o divisione delle radici.

Per far radicare le talee basterà posizionare l’estremità tagliata in un terriccio umido, in un vaso.

Ricopri il vaso con un sacchetto di plastica per evitare che si disperda l’umidità.

Nebulizza il terreno per mantenerlo umido; potrebbero volerci circa due mesi prima che appaiano le radici.

Parassiti e malattie

Particolarmente ghiotti sono i parassiti succhiatori quali le cocciniglie, in grado di ammassarsi sotto la foglia carnosa.

Rimuovi gli insetti tamponandoli con alcol; in alternativa, utilizza un pesticida naturale quale l’olio di neem per sbarazzarti delle cocciniglie.

L’alta umidità e lo scarso ricambio dell’aria possono consentire che malattie quali oidio o marciume prosperino senza ostacoli.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.