Pampas o Canna Comune? Ecco come distinguere gli splendidi Pennacchi ornamentali

La pampas è una pianta il cui particolarissimo fiore simile a enormi pennacchi dal colore crema o cipria è diventato protagonista delle nostre case e dei nostri salotti poiché particolarmente ornamentale.

Le sue fioriture alte danno un tocco di eleganza a qualsiasi stanza e la sua coltivazione praticamente senza pretese la rende perfetta anche nei nostri giardini.

Ma esiste un’altra pianta, la cosiddetta canna comune o canna domestica i cui fiori sembrano imitare l’erba della pampas poiché caratterizzati da pennacchi di color crema o oro dalla lunghezza anche di 70 cm.

È una pianta dalla crescita infestante che spesso vediamo estendersi lungo i bordi delle strade di campagna ma la sua natura e fioritura può essere distinta da quella della pampas per diversi motivi.

Vediamo in che modo distinguere queste due piante e come utilizzarle per abbellire i nostri salotti.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Puoi distinguerle dal corpo della pianta

La cortaderia selloana, conosciuta come erba della pampas è originaria del sud America e ha una crescita abbondante e invasiva tanto da essere particolarmente difficile da estirpare essendo una pianta erbacea.

Ha foglie filiformi che possono raggiungere i 2 metri di lunghezza dando l’aspetto all’intero cespuglio di una fontana naturale con migliaia di zampilli rivolti verso l’esterno.

La canna comune invece o arundo donax è originaria del Mediterraneo estendendosi al Medio Oriente fino all’India. In Italia è diffusa in tutta la penisola e sulle isole.  Nonostante la facile diffusione non può però essere considerata spontanea.

È caratterizzata da un corpo retto e lungo, sviluppato in altezza, appunto la canna, dalla quale si diramano foglie fasciate simili a quelle che avvolgono il granoturco, che si espandono in una lunga e relativamente ampia lamina lineare, gradatamente ristretta verso l’apice.

Puoi distinguerle dal fiore

La parte più somigliante riguarda senz’altro il fiore, in entrambe caratterizzato da un lungo e alto pennacchio slanciato verso l’alto che cresce sulla sommità di uno stelo molto alto e rigido.

Per quanto riguarda la pampas, il fiore ha una consistenza molto morbida, simile a delle piume finte e solo il fiore femminile è caratterizzato da spighe pelose e decorative, dai colori che vanno dal crema, al rosa nella varietà Rendatleri, particolarmente scenica in ogni giardino e per l’uso ornamentale.

L’erba della Pampas fiorisce in settembre in climi moderati. A causa delle varie condizioni meteorologiche potrebbe accadere prima. In genere, la stagione della fioritura dell’erba della Pampas cade tra settembre e novembre.

La canna comune invece presenta spighe i cuoi fiori spesso sono più lunghi ma meno morbidi, con una colorazione vicina all’oro, particolarmente brillante al sole.

La consistenza è nettamente diversa, poiché i pennacchi sono più rigidi anche se sembrano comunque ondeggiare al vento visto i lunghi steli.

La sua fioritura è prevista a partire dall’estate inoltrata fino a fine ottobre.

Posso usare entrambe come ornamento?

Entrambe possono essere utilizzate per scopi ornamentali ma hanno una durata e un effetto totalmente diverso l’una dall’altra.

La pampas con le sue morbide e soffici piume, una volta recise, possono avere una durata anche di anni senza mostrare il minimo segno di sofferenza o di decadimento. Puoi tenerle in un vaso per anni senza che comincino a perdere le piume o che possano cominciare a sembrare secche o maleodoranti.

La canna comune ha una durata limitata invece poiché i pennacchi tendono a rinsecchire nel tempo e a perdere consistenza, a volte anche sgretolandosi, anche se tengono bene per molti mesi, soprattutto durante quelli freddi.

Potresti, col passare del tempo, cominciare a sentire cattivo odore, quasi come di erba tagliata e secca, poiché a differenza della pampas la canna comune col tempo si esaurisce.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.