Se i Fiori dell’Orchidea cambiano improvvisamente colore ci sono 6 Cause a cui non hai pensato

Per chi ama le piante esotiche non c’è nulla di più bello che osservare la propria Orchidea crescere in modo sano e forte, esplodendo in meravigliosi colori nel periodo della fioritura.

La varietà più diffusa, ossia l’Orchidea Phalaenopsis, ha caratteristici fiori a forma di farfalla che possono essere bianchi, rosa o viola: un caleidoscopio che incanta chiunque si soffermi a osservarlo.

Ti sarà forse capitato, però, di osservare un fenomeno un po’ strano durante la fioritura della pianta, ossia il cambio di colore dei petali dei suoi fiori.

Iniziamo subito dicendo che non si tratta, a volte, di un fenomeno normale e che, quindi, deve metterti sull’attenti per evitare conseguenze spiacevoli per la pianta.

Scopriamo le cause e vediamo come risolvere.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Appassimento naturale

Si tratta dell’unico caso in cui il cambio di colore non deve destare particolari preoccupazioni, trattandosi di un’ipotesi legata al normale invecchiamento dei fiori.

Verso la fine della fioritura, quando i fiori stanno per appassire o iniziano già a farlo, i suoi pigmenti possono decomporsi e il colore leggermente variare.

Potresti, quindi, notare delle sfumature rosa nei fiori bianchi della tua orchidea, o strisce più chiare in quelle di colore viola.

Radici marce

Andiamo adesso all’ipotesi più grave e che necessita di interventi molto veloci per poter salvare la pianta.

Quando noti che i petali dei fiori sono molto scuri, integralmente o a macchie, di un colore tendente al nero, allora la causa potrebbe essere una marcescenza delle radici.

Quando esposte a troppa acqua, infatti, le radici iniziano a marcire e foglie e fiori possono scurirsi.

Prova a rinvasare la pianta in un terreno asciutto per farla riprendere, seguendo questi consigli.

Bruciature solari

Non è raro, soprattutto nei mesi estivi, notare che i fiori della nostra orchidea stanno assumendo delle sfumature arancioni o marrone chiaro.

Di solito, ci accorgiamo che non si tratta certo di una metamorfosi naturale in quanto, nei punti dove il colore cambia, i petali cambiano la loro consistenza, diventando più secchi.

La colpa è dei raggi diretti del sole che, colpendo i fiori, li bruciano.

Ricorda sempre di tenere questa pianta alla luce solare indiretta per garantirle una giusta esposizione. Scopri qui tutti i dettagli su questo tipo di luce.

Malattie o parassiti

Stavi innaffiando la tua orchidea e hai notato una sorta di patina bianca sui fiori? Potrebbe trattarsi di una malattia o dell’attacco di alcuni parassiti.

L’oidio, infatti, è una malattia funginea che si sviluppa proprio con una patina bianca che va a ricoprire generalmente le foglie, ma può capitare che si sviluppi anche suoi fiori. Non a caso, è soprannominato mal bianco delle piante. Clicca qui per saperne di più.

Altre volte, invece, può trattarsi della melata, ossia una sostanza bianca secreta da alcuni parassiti, come la cocciniglia o gli afidi, che ricopre alcune aree della chioma.

In entrambi i casi, scegli un prodotto specifico per risolvere il prima possibile il problema.

Cambio del pH

In molti vivaisti sono divisi su questa teoria. Per alcuni, quando il pH del terreno cambia, a causa di innaffiature con acqua troppo calcarea o altri fattori, questo può determinare un cambio della tonalità del fiore.

In questi casi, quindi, il colore dei petali dell’orchidea cambierebbe leggermente presentando sfumature di colore un po’ diverso.

Un meccanismo, quindi, simile a quello che accade nel caso dell’ortensia (e che puoi scoprire meglio leggendo qui), ma molto meno accentuato e netto.

Per caso avevi un’orchidea blu?

Se parliamo di orchidee e di cambio di colore dei fiori, non possiamo non parlare dello “strano caso” dell’orchidea blu.

Molto spesso notiamo in vendita delle meravigliose orchidee dai fiori blu. Pur esistendo in natura, le orchidee con i fiori di questo colore sono molto rare e costose, inoltre non appartengono alla specie phalaenopsis.

Di conseguenza, quelle che vediamo in vendita e che, a volte inconsciamente, acquistiamo sono delle semplici orchidee phalaenopsis cui è stato iniettato un particolare pigmento che altera il colore dei fiori.

Non a caso, i nuovi fiori non saranno di questo colore, bensì bianchi, rosa o viola! Leggi questo articolo per saperne di più.

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".