Se il Pothos ha sempre le Foglie flosce non stai rispettando queste regole di cura

Il pothos comunica immediatamente se sofferente attraverso la sua bella chioma.

Uno tra i segnali più evidenti è che le foglie cominciano ad afflosciarsi e di frequente.

Purtroppo, questo segnale può avere una serie di significati, tutti riconducibili a cause specifiche.

Vediamo insieme quali possono essere  come rimediare per salvare un pothos con foglie afflosciate.

Ha bisogno di acqua

Foglie flosce possono indicare una carenza d’acqua. Immergi il vaso del pothos in una bacinella o un lavandino con almeno 5-6 cm d’acqua e lasciarla così per 20-30 minuti.

In questo modo, la pianta assorbirà tutta l’acqua di cui ha bisogno dopo alcune ore comincerà a risollevare le sue foglie.

Chiaramente questo è un segno di sofferenza e sarebbe bene non indurre la pianta in una condizione tale da abbassare le foglie in questo modo.

Segno di marciume

Proprio perché le temperature sono alte spesso commettiamo l’errore di inzuppare il terriccio a tal punto che le foglie cominciano a mostrare segni di sofferenza.

Inizialmente le foglie tendono ad afflosciarsi, poi a scurirsi, diventando più gialle o di un colore tendente al nero.

Controlla sempre prima di innaffiare, servendoti delle dita per constatare se è presente troppa umidità nel terriccio, evitando di far marcire la pianta.

In caso di terriccio troppo umido, lascialo asciugare per bene e controlla che non vi siano radici marce da potare.

La temperatura è troppo alta

L’alta temperatura associata ad una cattiva esposizione al sole, una luce diretta talmente forte da cominciare a bruciare le belle foglie anche variegate potrebbe compromettere il vigore delle foglie che si abbassano sofferenti.

Anche se è una pianta che ama gli interni, se la temperatura comincia a salire e raggiunge i 28 gradi, allora la pianta comincia a dimostrare segni di sofferenza.

Steli e foglie cominciano ad apparire piegati verso il basso. Sposta la tua pianta in un luogo più fresco, una stanza della casa che possa godere di un microclima con una temperatura inferiore.

Evita anche le stanze esposte a sud, costantemente esposte ai raggi solari per la maggior parte delle ore del giorno.

Tieni la pianta esposta al sole diretto?

Se oltre alle foglie abbassate vi sono anche tracce di macchie sulla pagina superiore della foglia, allora il problema sta nell’esposizione al sole.

Tieni la pianta esposta al sole diretto? Niente di più sbagliato per un pothos che brucia le sue foglie a contatto con la luce diretta.

Si tratta di una pianta tropicale, quindi vuole una luce forte ma diffusa e mai diretta, soprattutto se si tratta di una luce estiva.

Il terriccio è esausto

Se quando innaffi il pothos l’acqua scorre tutta lungo i bordi fino ai fori di scolo allora il terriccio ha assunto una qualità impermeabile, tipica del terriccio ormai esauriti.

In questo modo non tratterrà mai umidità, le componenti nutritive, ammesso che ancora ce ne siano, non potranno disciogliersi adeguatamente ed essere assorbite dalle radici.

Puoi solo rinvasare perché con questo tipo di terriccio ormai non c’è nulla da fare.


Photo Credits:

Le immagini presenti in questo articolo sono di proprietà di Meraki s.r.l.s.

Giuseppe Iozzi
Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.