Cosa sono le Piante Compagne e perché dovresti metterle subito in Giardino

Le piante compagne sono quelle che ben si prestano all’adattamento e servono a riempire gli spazi vuoti delle bordature del giardino.

Completano le bordature ornamentali di aiuole e vasi da giardino e non hanno eccessive richieste che possano entrare in conflitto con la pianta specifica che occupa quello spazio o quel vaso.

Si tratta di ottimi vicini e compagni di vaso e puoi conoscerle per poter avere la certezza di non rendere difficoltosa la convivenza tra le piante, quando ci sono degli angoli da riempire.

Vediamo quali sono.

Perché utilizzare le piante compagne?

Non tutte le piante stanno bene insieme, condividendo lo stesso spazio, la stessa posizione e soprattutto lo tesso terriccio.

Proprio in virtù dei nutrienti, devi sempre prestare attenzione alle piante che associ nello stesso suolo. Alcune possono esser nemiche, cioè, assorbono gli stessi nutrienti specifici e competono per essi.

Altre hanno bisogno di uno spazio ampio e associate a piante dall’apparato radicale voluminoso possono infastidirsi a vicenda.

Il fattore luce è altrettanto essenziale: non tutte le piante condividono le stesse esigenze in fatto di luce. Alcune prosperano in terreni più acidi, altre in più basici, altre ancora in terricci più drenanti o più umidi.

Le piante compagne offrono una soluzione a tutto questo, adattandosi perfettamente alla pianta principale ed a ciò che essa richiede.

Rose

La rosa ha una coltivazione rustica, in grado di soddisfare le sue necessità in un terriccio anche non perfetto.

A seconda della varietà, la rosa predilige un’esposizione a mezz’ombra oppure in pieno sole.

Generalmente le colorazioni più candide gradiscono un’esposizione a mezz’ombra, a differenza dei colori di rosa maggiormente marcati.

Puoi associarla tranquillamente a molte piante senza che possa dare fastidio o che possa aver troppe pretese.

Le rose rampicanti spesso sono quelle più resistenti ed adattabili.

Peonie

La peonia è tra le piante compagne più usate: ci hai fatto caso che le trovi spesso in vasi nei quali ci sono anche altre piante?

Sono utilizzate spesso per le bordature delle aiuole in associazione con tante altre piante e questo proprio per l’adattabilità.

Avendo bisogno, inoltre, di tanta luce per fiorire, non teme le esposizioni prolungate e non richiede di essere tenuta al riparo.

Agrifoglio

L’agrifoglio è comunemente usato in tutto il mondo come una decorazione natalizia.

A volte chiamato agrifoglio comune, questa pianta sempreverde a crescita lenta, ornamentale e densamente ramificato può crescere ovunque.

La sua adattabilità in fatto di luce e nutrienti lo rende una tra le piante compagne predilette quando si tratta di siepi o bordature che circondano grandi e belle aiuole fiorite.

Le sue bacche rosse danno un tocco in più a qualsiasi tipo di decorazione o composizione in giardino.

Delphinium

Spesso si coltiva in vaso, oppure in aiole ampie; questa pianta è davvero una grande compagna per le altre.

Gli ibridi sono molti, così come i colori, in genere sempre nei toni del blu o del lilla, esistono anche varietà a fiore candido, o con fiori doppi e stradoppi.

La loro presenza favorisce un ecosistema più sano attirando insetti benefici, motivo per cui sta bene anche negli orti.


Photo Credits:

Le immagini presenti in questo articolo sono di proprietà di Meraki s.r.l.s.

Giuseppe Iozzi
Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.