Le varietà di Rose più belle per il tuo giardino

Le rose sono l’orgoglio della maggior parte dei giardini per il colore che aggiungono.

La maggior parte delle persone che iniziano a coltivare una varietà di rosa poi finisce per diventarne collezionista, cercando di aggiungere piante di rose di specie sempre diverse.

Coltivare una pianta di rose può essere piuttosto scoraggiante per un principiante a causa delle cure che richiede.

Dall’illuminazione all’irrigazione, al terreno e al fertilizzante, tutte le condizioni devono essere perfette affinché una pianta di rose possa prosperare.

Ma una volta comprese le sue esigenze può essere coltivata con successo, vediamo insieme le varietà più belle da piantare nel tuo giardino!

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarci il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Rosa xanthina

La Rosa xanthina è una rosa dal portamento arcuato che produce fiori a coppa, gialli e profumati di muschio.

Le foglie grigio-verdi sono simili a felci e appaiono con steli verde rossastri. In generale, le rose sono un grande gruppo di arbusti da fiore, la maggior parte con fiori vistosi che sono composte da petali singoli o da petali doppi.

Le foglie sono in genere di colore da verde medio a scuro, lucide e ovate, con bordi finemente dentati. Le dimensioni variano da 1 cm a 10 cm, da cinque petali a più di 30 e in quasi tutti i colori.

Spesso i fiori sono molto profumati. La maggior parte delle varietà cresce su lunghi steli che a volte si arrampicano.

Rosa gallica

Le rose sono disponibili in diverse varietà, tra queste troviamo la Rosa gallica, nota anche come rosa francese. Tra gli altri nomi con cui la pianta è conosciuta c’è anche rosa della Provenza.

Membro della famiglia delle Rosacee, la Rosa Gallica è originaria dell’Europa centrale e meridionale.

Questa varietà può crescere come arbusto eretto o rampicante. Gli steli sono spinosi ed i fiori, che possono essere singoli o doppi, hanno un bel profumo e un colore rosa intenso.

Il fogliame è verde opaco ma diventa più luminoso in estate. La pianta emette fiori in estate e anche in autunno.

Rosa chinensis

La Rosa chinensis, comunemente chiamata rosa cinese, ibisco cinese, ibisco hawaiano è una delle più conosciute e piantate in giardini.

Il periodo di fioritura varia da aprile a settembre in base alla zona in cui viene coltivata.

I suoi fiori sono ricchi di colore, tra cui rosso, bianco e giallo, e ha un alto valore ornamentale. Dopo la fase di fioritura della Rosa chinensis, taglia i fiori appassiti e i rami e le foglie gialli.

Richiede un’illuminazione da pieno sole a ombra parziale e un terreno drenante.

È necessario fornirgli molta acqua e sostanze nutritive specialmente durante il periodo di fioritura.

Rose ibridi di tea

Le rose ibride di tea sono i prodotti di un incrocio tra rose perpetue ibride e rose tea vecchio stile, sono rose royal.

Sono le rose più popolari al mondo e forse i fiori più apprezzati. Hanno tutte le qualità che cerchi in un fiore: bellezza, fragranza e facilità di cura.

Questa varietà generalmente produce un solo fiore all’estremità di ogni stelo, piuttosto che grappoli di fiori, e hanno un portamento aperto piuttosto che cespuglioso.

Le fioriture vengono ripetute per tutta la stagione di crescita e offrono un certo grado di fragranza.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.