Ecco come piantare le Rose in giardino in modo semplice

Quando acquisti una pianta di rose, spesso non assomiglia alla bella pianta che hai immaginato sbocciare nel tuo giardino.

La rosa che acquisti in genere è una piccola pianta alta fino ad 1 metro che ha solo foglie e pochi rami.

Un piccolo sforzo in più nel momento della semina per preparare la futura casa della tua rosa ti ripagherà con una pianta sana e con più fioriture.

Scopriamo insieme come piantare le rose in giardino in modo semplice!

Condizioni ideali per le rose

Pianta le rose quando le temperature sono comprese tra 5 e 15 gradi per dare alla pianta il tempo di stabilirsi e formare radici forti prima che arrivi il caldo estivo.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Pianta le rose dopo che tutte le probabilità di gelo sono passate.

Scegli un luogo del giardino con pieno sole. Si consigliano 6 o più ore di sole. Alcune rose crescono in ombra parziale, ma la maggior parte delle rose fiorisce al meglio se si trovano in un punto soleggiato tutto il giorno.

L’eccezione a questa regola è quando si coltivano rose in aree con estati estremamente calde e siccità. In questo caso, le tue rose apprezzeranno il sollievo offerto da qualche ora di ombra pomeridiana.

Le rose non sono esigenti riguardo al terreno, ma poiché sono pesanti alimentatori, un terriccio ricco è l’ideale.

Assicurati che il terreno in cui pianti le rose abbia un buon drenaggio. Le rose hanno bisogno di annaffiature profonde e regolari, ma le loro radici marciranno se lasciate ristagnare in un terreno umido.

Evita di piantare rose sotto gli alberi, sia per l’ombra che per i possibili danni causati dalla caduta dei rami. Scegli un sito protetto dal vento, poiché i venti forti possono danneggiare la crescita della pianta.

Infine, non affollare i tuoi cespugli di rose. Maggiore è il flusso d’aria intorno alle piante, meno è probabile che soffrano di malattie fungine.

Prepara la buca per la semina

Scava una buca leggermente più larga ma della stessa profondità rispetto alla zolla della rosa. Sarà idealmente da 30 a 35 cm di profondità e da 35 a 50 cm di larghezza.

Non aggiungere molti nutrienti extra al momento della semina. Le radici devono stabilirsi prima che la pianta inizi ad emettere una nuova crescita.

Mescolare del compost o altra materia organica con il terreno rimosso è una buona idea se è molto povero.

Prepara la Rosa

Se la tua rosa è arrivata in un vaso, rimuovila delicatamente dal vaso e allenta leggermente le radici in modo che inizino ad estendersi non appena vengono piantate.

Afferrando la pianta per la base, capovolgere il vaso di solito ti consente di farla scivolare fuori facilmente dal vaso.

Se la tua rosa è a radice nuda, disimballa le radici e ispezionale. Taglia via le radici molli o in cattivo stato.

Se stai trapiantando una rosa più grande, pota i rami fino a 15-17 cm di lunghezza. Ciò consentirà al cespuglio di rose di mettere più energia nelle sue radici, piuttosto che cercare di mantenere viva la crescita della cima.

È meglio trapiantare le rose all’inizio della primavera, prima che inizi la nuova crescita.

Pianta l’arbusto

Per le rose coltivate in vaso, posiziona la zolla nella buca, assicurandoti che la superficie originaria del terreno sia leggermente al di sotto della linea del suolo del giardino.

Compatta il terreno e copri gli spazi vuoti. Innaffia il terreno quando la buca è quasi pieno per aiutarti a sistemarlo.

Continua a riempire la buca e picchietta delicatamente il terreno sulla zona delle radici per compattarlo leggermente.

Innaffia in profondità e applica 2-3 cm di pacciame attorno alla sua base. Innaffia le rose nuove a giorni alterni, specialmente con tempo secco, per far stabilizzare la tua pianta di rose.

Saprai che la rosa si è stabilita quando inizierà ad inviare una nuova crescita.

Prenditi cura della tua rosa

Continua ad innaffiare la tua rosa ogni settimana per favorire un apparato radicale profondo.

Nutrila con un fertilizzante granulare mescolato nel terreno quando inizia ad arrivare la primavera e dopo ogni fioritura, o circa ogni 4 o 6 settimane durante la stagione di crescita.

Smetti di concimare circa 6 settimane prima della prima gelata prevista, ma continua ad annaffiare fino a quando non arriva il freddo sotto 0. Nei climi senza gelo, annaffia la rosa per tutto l’inverno.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.