Ruggine sulle piante: riconoscerla ed eliminarla

Cos’è la ruggine delle piante? Questa malattia fungina colpisce tanti tipi di piante. Anche se raramente le uccide, ne riduce però la salute.

La ruggine delle piante è un termine generico che si riferisce a una famiglia molto ampia di funghi che attaccano le piante.

Spesso, quando una pianta è affetta da funghi da ruggine, molti sono indecisi su cosa fare.

Vediamo allora insieme come riconoscere la ruggine sulle tue piante e come eliminarla.

Qual è la causa della ruggine?

La ruggine è causata da un parassita fungino che ha bisogno di piante viventi per sopravvivere.

Le malattie da ruggine si verificano più spesso in un ambiente caldo e umido. La ruggine viene diffusa dalle spore che passano dalle piante già infette alle piante sane.

Queste spore possono essere trasferite sia dal vento che dall’acqua, motivo per cui la ruggine si diffonde spesso dopo l’annaffiatura.

Come identificarla

Ma come si fa ad identificarla? Ci sono vari tipi di ruggine e possono colpire diverse specie di piante. È molto diffusa però la ruggine che attacca le piante di rose.

È facile ricordare le caratteristiche di questo fungo per identificarlo, poiché corrispondono proprio al suo nome.

La ruggine delle piante prende questo nome perché nell’aspetto questa malattia ricorda la ruggine che troviamo su una vecchia bicicletta in garage.

Cerca macchie gialle o bianche che si formano sulla parte superiore delle foglie di una pianta.

Oppure cerca dei rigonfiamenti rossastri o arancioni simili a piccole vesciche sulla parte inferiore delle foglie.

All’interno di questi punti che si formano ci sono delle spore. Di solito causano anche deformazione delle foglie e loro caduta.

Quando una pianta viene infettata dalla ruggine, compaiono piccole pustole sul lato inferiore e talvolta sulla parte superiore delle foglie.

Come eliminarla

Sfortunatamente, non esiste un trattamento facile per la ruggine. Ma puoi provare alcuni tra questi suggerimenti:

Rimuovi tutte le parti infette e buttale via. Pulisci tutti i detriti (foglie secche, rametti spezzati, fiori caduti) tra le piante per evitare che la ruggine si diffonda.

Quando innaffi le piante, ricorda di evitare di spruzzare acqua sulle foglie, poiché questo può aiutare a diffondere la ruggine.

Ricorda che la ruggine si diffonde più facilmente in un ambiente molto umido, quindi potrebbe essere utile rendere l’aria più secca (con un condizionatore o con i termosifoni) se le piante colpite si trovano all’interno.

Come prevenire la ruggine

La ruggine delle piante può essere prevenuta spolverando le foglie con dello zolfo all’inizio della stagione per prevenire l’infezione o per impedire la diffusione di infezioni più leggere.

Distanzia bene le tue piante per favorire una buona circolazione dell’aria. Evita di bagnare le foglie quando annaffi le piante.

Esistono, infine, molti fungicidi antiruggine efficaci che puoi provare. Chiedi al tuo giardiniere o vivaista di fiducia qual è il più efficace.

Adriana Capasso
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.