Giacinto, come farlo fiorire in inverno

Una piantina dai fiori unici, colorati ed elegantissimi. Il giacinto è tra le specie più amate da chi vuole una pianta bellissima e che non abbia bisogno di cure eccessive.

Legato a un antico mito greco, che vuole Giacinto come un bellissimo giovane amato dal dio Apollo e trasformato in un fiore, il giacinto è una pianta che potete tenere sia in casa sia all’esterno.

Normalmente i suoi bulbi si piantano in autunno e la fioritura si ha con l’arrivo della primavera.

Ma scopriamo insieme come fare per avere giacinti fioriti e rigogliosi in piena stagione invernale.

Credete non sia possibile? Dovrete ricredervi!

Attenzione: in caso di dubbi o domande, potete rivolgervi al vostro fioraio o giardiniere di fiducia.

Forzatura classica

Una delle tecniche più utilizzate è quella della forzatura classica, cioè in terreno. Vediamo insieme come si fa per far fiorire il giacinto in inverno!

Preparazione del vaso e primi germogli

Si parte dalla preparazione del vaso: sul fondo mettete della ghiaia per favorire un effetto drenante, poi aggiungete terreno universale misto a sabbia.

Piantate il bulbo e mettete il vostro vaso in una stanza buia e fredda: il ripostiglio andrà benissimo!

In questa prima fase, infatti, la piantina deve stare a una temperatura di circa 7 °C.

Una volta che notate i primi germogli, è arrivato il momento di cambiare posizione alla piantina.

Sviluppo e crescita della pianta

Prendete il vaso e mettetelo in una stanza luminosa, ma dove non ci sia luce diretta del sole. In questa seconda fase, la temperatura ottimale è di 10 °C.

Dovete tenere la piantina in questa posizione finché non termina di germogliare e non completa il suo sviluppo.

A questo punto, però, è necessario cambiare nuovamente posto alla vostra piantina.

Primi boccioli e fioritura

Mettetela in un punto della casa dove la temperatura sia di 18 °C: lo sbalzo termico servirà a stimolare lo sviluppo dei boccioli e la successiva fioritura.

Il vostro giacinto fiorirà più bello che mai!

Attenzione: questo metodo, seppur molto efficace, in realtà indebolisce la vostra pianta.

Il giacinto fatto fiorire in questo modo è ugualmente bello, ma più debole. Di conseguenza, la fioritura durerà di meno e la pianta è più delicata.

Forzatura in acqua

Un altro metodo, ancor più semplice, per vedere il vostro giacinto fiorire nei mesi freddi è quello della forzatura in acqua.

Innanzitutto dovete scegliere i bulbi più grandi, privi di macchie o tracce di muffa: un bulbo non adatto potrebbe non germogliare con questo metodo.

Poi, prendete un vaso dalla base larga e dal collo stretto e che sia alto almeno quanto normalmente è alto il giacinto.

Riempitelo d’acqua e metteteci il bulbo all’interno. Ma, attenzione, l’acqua non deve toccare il bulbo ma solo le radici.

N.B: tenete conto che l’acqua deve semplicemente ricoprire le radici, quindi non aggiungetene troppa o rischiate di far marcire il bulbo.

Se non avete un vaso adatto, potete riempire un vaso normale con dei sassi e mettere il bulbo sopra di essi, in modo che le radici arriveranno all’acqua facendosi strada tra i sassi sottostanti.

Mettete il vostro vaso in un ambiente luminoso, ma non alla luce diretta del sole.

Le prime a spuntare saranno le radici, che dovete avere l’accortezza di tenere sempre sotto il livello dell’acqua.

Poi, il bulbo comincerà a germogliare.

A questo punto, trasferite la pianta in un luogo dove la temperatura sia di 18 °C.

In 2-3 settimane, dovreste veder spuntare i primi fiori!

Prolungare la fioritura

In entrambi i casi, dovete comunque avere una certa cura del vostro giacinto per evitare che muoia.

Per prolungare la sua fioritura, potete utilizzare del fertilizzante liquido che, nel caso della forzatura in acqua, verserete direttamente nel vaso.

L’ideale è un fertilizzante a base di fosforo e potassio.

Gianluca Grimaldi
Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".