Cura la Stella Egiziana seguendo questa guida e godrai della bellezza di questo fiore unico

Il genere Pentas, specie lanceolata, appartiene alla famiglia delle Rubiaceae, che comprende altre piante ornamentali amate come le gardenie, o la pianta del caffè.

La stella egiziana è particolarmente apprezzata non solo per la bellezza dei suoi fiori ma per la fioritura prolungata che, se assecondata da temperature calde, può durare anche tutto l’anno.

Devi dare le giuste condizione alla pianta per assicurarti lunghe fioriture e potrai farlo se segui questa guida sulla sua coltivazione.

Caratteristiche

La pentas solitamente ha un’altezza media di 1 metro ma in zone dal clima temperato nelle quali non si avverte il freddo pungente invernale può arrivare anche a quasi 2 metri.

Il fogliame è di un verde scuro, dalla forma lanceolata, ricoperte da una leggera peluria.

Esposizione

La stella egiziana deve godere di almeno 4 ore al giorno di luce diretta per mantenere la colorazione delle foglie ma soprattutto per esplodere in fioriture abbondanti.

Ti accorgerai subito se riceve la giusta quantità di luce poiché vedrai i rami allungarsi in direzione di fonti luminose.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Varietà

La pentas “Butterfly” è facile da coltivare ed abbastanza economica, dalla crescita erbacea, quindi abbondante soprattutto se coltivata in aiuole.

La pentas “Kaleidoscope Appleblossom” presenta dei fiori dal colore rosa pallido.

La pentas “New Look”, particolarmente adatta per le zone piovose e umide ha un portamento verticale e tende ad avere rami legnosi.

La pentas “Northern Lights”, dai fiori color lavanda pallida, che ben si adatta alle zone più fredde.

Fioritura

I fiori a cinque petali a forma di stella crescono ammassati in grossi gruppi dal colore rosa, viola, bianco e rosso.

Le piante Pentas esplodono in fiore in primavera ma possono rimanere in fiore continuamente in condizioni di crescita ideali; quindi, vale la pena provare a conferire le cure di cui necessita.

Coltivazione e cura

La sua cura appassiona chiunque ne faccia sfoggio nel proprio giardino non solo per la sua prolungata fioritura ma per la tenacia che mostra anche rispetto alle basse temperature.

I cespugli copiosi sono ideali per rallegrare grossi vasi o aiuole dall’esposizione luminosa.

Innaffiature

La Pentas ha bisogno di irrigazione regolare per rimanere in salute; mantieni l’umidità del terreno costante ma ricorda che umido non vuol dire zuppo.

Testa prima l’umidità del terriccio prima di innaffiare nuovamente, cosa che farai solo se i primi centimetri della superficie sono asciutti.

Terreno

Proprio per la richiesta di un terriccio umido è bene che le componenti siano grossolane e che possano conferire al terriccio non solo una capacità ritentiva ma anche drenante.

I pentas apprezzano un pH del suolo leggermente acido, quindi, sarebbe meglio evitare di innaffiare con acqua calcarea, che contribuisce a rendere basico il terriccio.

Potatura

A gennaio, quando la produzione è ridotta al minimo, puoi procedere con una potatura di un terzo della chioma.

Dopo diverse stagioni, gli steli dei pentas possono diventare così legnosi che vale la pena sostituirli del tutto.

Quando la specie è annuale, non è necessaria alcuna potatura, ma tener pulita la chioma e una cimatura adeguata manterrà le piante in fiore sempre produttive.

Quando concimare

Puoi concimare la stella egizia una volta al mese con un concime ben bilanciato durante la crescita attiva.

I fertilizzanti a lento rilascio temporizzato sono ideali e nutriranno le piante per tutta la stagione di crescita.

Un maggiore contenuto di fosforo favorirà la formazione di fiori, mentre l’azoto favorisce la crescita delle foglie.

Moltiplicazione

Il Pentas si moltiplica per talea generalmente.

Le talee apicali vanno prelevate in tarda primavera, vanno messe a radicare in un mix di torba e sabbia in parti uguali.

Scegli un posto luminoso ma non al sole diretto che possa consentire alla stella egizia di radicare tranquillamente.

Parassiti e malattie

La stella egiziana o Pentas non è particolarmente suscettibile ad eventuali attacchi di malattie fungine anche se l’umidità costante del terriccio potrebbe indurre a marciume le radici se non adeguatamente controllate.

Durante i mesi caldi potrebbe essere bersaglio degli afidi, parassiti succhiatori che si nutrono della linfa vitale pungendo le parti più tenere della pianta, le foglie nello specifico.

Come propagare la Stella Egiziana?

Il Pentas si moltiplica per talea generalmente.

Quando fiorisce la Stella Egiziana?

Le piante Pentas esplodono in fiore in primavera ma possono rimanere in fiore continuamente in condizioni di crescita ideali; quindi, vale la pena provare a conferire le cure di cui necessita.
I fiori a cinque petali a forma di stella crescono ammassati in grossi gruppi dal colore rosa, viola, bianco e rosso.

La Stella Egiziana va concimata?

Puoi concimare la stella egizia una volta al mese con un concime ben bilanciato durante la crescita attiva.
I fertilizzanti a lento rilascio temporizzato sono ideali e nutriranno le piante per tutta la stagione di crescita.

Di che tipo di terriccio ha bisogno la Pentas?

Proprio per la richiesta di un terriccio umido è bene che le componenti siano grossolane e che possano conferire al terriccio non solo una capacità ritentiva ma anche drenante.
I pentas apprezzano un pH del suolo leggermente acido, quindi, sarebbe meglio evitare di innaffiarlo con acqua calcarea, che contribuisce a rendere basico il terriccio.

Quando potare la Pentas?

A gennaio, quando la produzione è ridotta al minimo, puoi procedere con una potatura di un terzo della chioma

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.