Una Bella di Notte con pochi fiori avrà certamente uno di questi problemi

Il nome botanico è mirabilis jalapa, e si tratta di una pianta da sempre utilizzata a scopi medicinali, ma con la dovuta esperienza e le dovute precauzioni.

Forse non tutti sanno che il suo nome comune “bella di notte” si deve proprio alla sua particolare fioritura, i cui fiori si mostrano aperti proprio unicamente durante le ore notturne.

Ma se ti ritrovi con fioriture poco abbondanti sai quale può essere la causa? Eppure, le sue fioriture sono spesso abbonanti, durature, da maggio fino a novembre inoltrato.

Scopriamolo insieme e capiamo come fare per avere sulla bella di notte tanti fiori sgargianti.

Tanta acqua

La bella di notte, durante il suo periodo di fioritura, tollera poco la siccità, cioè quando il terriccio è secco per troppo tempo.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

La fioritura richiede una grande quantità di nutrienti per essere portata a termine e l’acqua contribuisce disciogliere i nutrienti nel suolo rendendoli assorbibili dalle radici.

Non essendoci acqua, le radici non assorbono quanto dovrebbero. Assicurati che abbiano innaffiature costanti, soprattutto durante il periodo estivo, quando il terriccio asciuga in fretta.

Innaffia la bella di notte sempre al bisogno, cioè quando ti accordi, constatando l’umidità del terriccio con le dita, che questo si sta asciugando.

Hai usato un fertilizzante troppo azotato

Sai scegliere qual è il concime più adatto per le tue piante? Questa è una domanda cruciale poiché anche se stai apportando nutrienti alla pianta, non tutti i nutrienti vanno bene per ogni esigenza della pianta e per ogni periodo.

Devi sapere che i fertilizzanti che contengono una massiccia dose di azoto fanno in modo di rendere particolarmente frondosa la pianta, inibendo le fioriture.

Devi utilizzare un tipo di fertilizzante sempre equilibrato oppure che abbia una presenza maggiore di potassio durante il periodo di fioritura.

Puoi ricorrere ai fertilizzanti NPK particolarmente equilibrati se scelti con cura, ad esempio quelli 20.20.20 oppure realizzare un concime fai da te con bucce di banana.

Cima i fiori che stanno per appassire

Quando i fiori appassiscono, al loro posto si attiva la produzione del seme poiché la fioritura a questo serve in realtà, cioè consente alla pianta di riprodursi.

La produzione del seme però affatica molto la pianta che non può contemporaneamente continuare  produrre fiori.

Fai in modo di ripulire accuratamente la pianta dai fiori secchi non appena il fiore deperisce, così da arrestare la produzione di semi e incoraggiare nuovamente altre fioriture, permettendo alla pianta di concentrarsi attivamente solo su quello, veicolando i nutrienti solo per una fioritura duratura.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.