In pieno Autunno il Limone ha bisogno di cure specifiche e ti spiego quali

Sai di cosa ha bisogno nello specifico il limone durante i mesi autunnali?

Si tratta di mesi durante i quali le temperature cominciano a cambiare e non possiamo pensare di aver cura del nostro limone, anche se molto versatile, sempre allo stesso modo.

Le sue necessità ora cambiano rispetto all’estate e sarebbe bene conoscerle per evitare di danneggiare la pianta e compromettere la produzione dei frutti succosi.

Segui questa guida per curare il limone anche in pieno autunno al meglio.

Innaffia in base alla temperatura

In autunno è fondamentale innaffiare il limone, che solitamente richiede innaffiature abbondanti, in base alla temperatura per evitare di esagerare, visto quanto si passa da giornate afose a giornate più fresche e notti dalle prime gelate.

Nel caso in cui la pianta si trovi in piena terra, fai in modo che il terriccio si asciughi tra le innaffiature. In piena terra le radici del limone affondano in profondità, là dove il terriccio resta umido a lungo.

Anche in vaso, una condizione che solitamente necessita di tanta acqua, le innaffiature dovranno essere più diradate rispetto al solito, soprattutto se le giornate cominciano ad essere fresche.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

In questo caso, non ci sono strati di terra abbondante a proteggere le radici da ipotetiche gelate notturne.

Riceve ancora abbastanza luce?

Il limone richiede una grande quantità di luce per portare a termine la maturazione dei frutti, ha bisogno di energie che prende dai raggi solari intensi e caldi.

Fai in modo che abbia almeno 6 ore di luce al giorno, anche diretta se lo tieni in vaso e puoi spostarlo a tuo piacimento. In questa stagione di certo non teme i raggi diretti del sole.

Se facciamo in modo di dare una buona dose di luce alla pianta ne gioveremo per quanto riguarda la produzione di frutti.

Dai del concime ancora per un po’

Il limone, come gli altri agrumi, è una pianta particolarmente affamata.

Puoi fornire generalmente un concime ad alto contenuto di azoto servendoti di fondi di caffè per realizzare un fertilizzante fai da te.

A partire da fine luglio ad ottobre puoi utilizzare un tipo di fertilizzante più bilanciato, che possa fornire le stesse quantità di fosforo, azoto e potassio alla pianta e nutrire i frutti.

Comincia a proteggerlo dal freddo

Tieni al riparo da correnti fredde il limone, soprattutto nelle notti in cui sono previste gelate, verso fine autunno.

Se lo tieni in vaso, riparalo a ridosso di un muro, coprilo con un telo durante la notte e scoprirlo per fargli godere della luce durante il giorno.

Insomma, proteggilo dal freddo se le temperature cominciano a scendere sotto i 5 gradi.

Non è ancora il momento di potarlo

La potatura andrà fatta in inverno, per dare tempo alla chioma di rinfoltirsi per la stagione successiva.

Dai forma alla pianta ma soprattutto mantieni la chioma pulita da parti secche.

Se non vuoi intaccare la produzione di frutti, ancora sulla pianta ad inizio autunno, la potatura va fatta esclusivamente nei tempi indicati.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.