Puoi interrare Bulbi di Tulipano anche in Gennaio seguendo pochi e semplici consigli

Il tulipano è il fiore da bulbo forse più noto. Le meravigliose fioriture in primavera rendono vivace la casa e il giardino per un lungo periodo ogni anno.

Che tu preferisca i tulipani in vaso o che li coltivi all’aperto, le fioriture di tulipani sono davvero tra le più apprezzate poiché facili da coltivare, il che rende possibile a chiunque di godere di questi fiori.

Bisogna però sapere che c’è un periodo dell’anno in cui interrare i bulbi per averli fioriti in primavera. Il periodo ideale è senz’altro l’autunno ma se presti attenzione a pochi e semplici dettagli puoi interrarli fino a gennaio.

Vediamo insieme come interrare i bulbi di tulipano, anche a gennaio.

Scegli i bulbi

La buona riuscita della coltivazione dei tuoi tulipani dipende senza dubbio anche dallo stato dei bulbi scelti.

Sia se presi al supermercato, sia se acquistati in vivaio, fai attenzione ad acquistare dei bulbi che siano in salute.

Assicurati innanzitutto che non siano di consistenza molle: in questo caso potrebbero mostrare già segni di malattia fungina o parassitosi o semplicemente essere dei bulbi marci.

Assicurati che lo strato esterno non sia raggrinzito, secco tanto da sfogliarsi al tatto.

Prepara il terriccio

Sia se scegli di interrarli in giardino che in vaso, è fondamentale che tu scelga una buona miscela per fare in modo che la coltivazione abbia un lieto fine.

I bulbi di tulipano non amano terricci eccessivamente umidi; a tal proposito, temono i ristagni ed è per questo motivo che è fondamentale preparare una miscela che sia altamente drenante.

Assicurati che il terriccio sia ricco di perlite e materiali grossolani così da non essere troppo compatto, e della sabbia che ben si presta a far drenare l’acqua.

I bulbi di tulipano gradiscono inoltre un terriccio ben areato e meno compatto, soprattutto se interrati in gennaio, un mese in cui il terriccio, soprattutto quello del giardino, tende ad essere duro.

Metti a dimora

Pochi e semplici passaggi, sia se coltivati in vaso che in giardino, potranno garantire una dimora confortevole ai tuoi bulbi e fare in modo di ottenere delle fioriture lussureggianti.

In vaso

Scegli un vaso di dimensioni adeguate se decidi di interrare più bulbi insieme. Questo è senz’altro possibile ma devi assicurarti che i bulbi possano godere del giusto spazio di cui necessitano.

Col passare degli anni, soprattutto quelli coltivati in vaso, tendono a crescere, moltiplicarsi sottoterra e prendere lo spazio circostante.

Se interrati troppo vicini potrebbero cominciare a soffocarsi col tempo gli uni con gli altri e non fiorire affatto.

Disponi sul fondo del vaso dell’argilla espansa e il primo strato di terriccio. Posiziona i bulbi ad una profondità di almeno 8 cm e ad una distanza di almeno 10 cm gli uni dagli altri.

Assicurati che abbiamo la parte a punta verso l’alto o potrebbero non germogliare se non posizionati nel modo corretto.

Ricopri con altra terra, senza compattarla eccessivamente. Innaffia solo se la terra non è già umida. Solitamente il terriccio acquistato è già leggermente umido. Potresti aspettare qualche giorno prima di inumidire il terriccio, senza esagerare.

In giardino

In gennaio il terriccio del giardino o delle aiuole è particolarmente duro per il freddo. Per questo motivo nell’interrare i tuoi bulbi dovrai assicurarti che il terriccio sia ben areato.

Nello scavare, mescola la terra con materiali grossolani come la perlite, così che il terriccio non sia duro come quello circostante.

Nel caso di bulbi interrati in piena terra assicurati di posizionarli ad una profondità di almeno 10 cm così che lo strato superficiale possa proteggere i bulbi dal freddo esterno di gennaio come fosse un isolante.

Assicurati che vi sia una distanza di almeno 15 cm tra un bulbo e l’altro.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.