Cosa fare con i bulbi di Narciso dopo la fioritura?

Le piante di Narciso sono piante da giardino affidabili che fioriscono anno dopo anno per dare un tocco di colore alla tua casa o al tuo giardino.

I bulbi dei Narcisi possono essere conservati durante l’inverno e riutilizzati l’anno successivo, quando fioriranno di nuovo.

Ma come puoi fare per assicurarti che i tuoi narcisi continuino a fiorire anno dopo anno? E soprattutto, cosa fare con i bulbi di Narciso dopo la fioritura?

Scopriamolo insieme!

Narciso dopo la fioritura

Dopo che i tuoi bulbi hanno fiorito, è importante non tagliare ancora le sue foglie.

La pianta di Narciso, infatti, usa le foglie per ricavare energia dalla luce del sole. La luce del sole è importante perché la pianta sopravviva alla fase di riposo.

Le foglie non dovrebbero essere tagliate per almeno due o tre mesi dopo la fioritura.

Rimuovi, invece, le foglie appassite e marroni. Se aspetti qualche mese, le foglie appassiranno da sole e solo a questo punto puoi rimuoverle senza problemi.

In autunno concima i bulbi di narciso, in questo periodo ne hanno più bisogno per la crescita delle radici.

Che fare dopo la fioritura del Narciso in vaso

Se stai coltivando il bulbo di Narciso in vaso, dopo la fioritura dovresti concimarlo. Puoi fertilizzare il narciso in vaso con un concime per bulbi.

I narcisi piantati in vaso hanno bisogno di più nutrienti perché le sostanze nutritive finiscono più velocemente in un vaso con poco terreno: in giardino invece ci vuole più tempo perché si esaurisca tutto il nutrimento del terreno.

Aspetta che i fiori terminino la loro fioritura ed evita di annaffiare. Se vuoi tenere i bulbi nello stesso vaso fino all’anno successivo, devi solo aspettare che i narcisi appassiscano.

Quando i narcisi sono sfioriti evita semplicemente di innaffiarli e rispetta il periodo di riposo.

In autunno puoi innaffiare, poiché così aiuterai le radici a svilupparsi correttamente. Se l’acqua del tuo rubinetto ha molto calcare al suo interno, usa acqua filtrata.

Se vivi in ​​una zona con inverni molto freddi, porta il vaso all’interno in inverno poiché i bulbi di Narciso non non sopportano il gelo.

In un vaso i Narcisi possono rifiorire per qualche anno, ma avranno fioriture più belle se li pianti in giardino.

Come dividere il Narciso dopo la fioritura

Dopo la fioritura, invece di aspettare semplicemente che i bulbi riposino, puoi dividerli per creare nuove piante separate.

Dopo qualche anno, i Narcisi possono moltiplicarsi da soli e, se li coltivi in vaso, potrebbero non avere abbastanza spazio per crescere bene.

Puoi anche dividere i bulbi semplicemente per piantarli un po’ più distanti tra loro. Non dividerli di anno in anno, aspetta un po’ dopo che hai diviso i tuoi bulbi di narciso, prima di dividerli di nuovo.

Il momento giusto per dividere i bulbi di narciso è dopo la loro fase di crescita: all’inizio dell’estate.

Usa una paletta da giardino per scavare i bulbi senza danneggiarli, è molto semplice toccare e rovinare i bulbi senza volerlo mentre scavi.

Separa i bulbi di narciso con le mani, cerca di non rovinare le radici. Conserva tutti i bulbi che hai diviso. Non ti aspettare che fioriscano subito la stagione successiva, abbi un po’ di pazienza, potrebbero fiorire due stagioni dopo.

Se trovi bulbi rovinati, mollicci o che hanno segni di marciume, puoi buttarli via senza pensarci troppo.

È meglio ripiantare i bulbi più presto possibile, dovrebbero sopravvivere solo per qualche settimana fuori dal terreno.

Mentre, se non vuoi piantarli subito, puoi conservarli in un luogo fresco e asciutto. Metti i bulbi di Narciso in un sacchetto di carta, in un angolo buio.

Adriana Capasso
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.