5 Motivi per cui i Fiori della tua Begonia stanno cadendo

Foglie dalle sfumature cremisi, viola e verde, ma anche fiori che si armonizzano con la bellissima chioma di questa pianta: è la begonia.

Pianta ornamentale dalle moltissime specie e varietà, la begonia è una pianta da interni o da giardino. Spesso utilizzata per creare aiuole mozzafiato, l’ideale è tenerla a una temperatura abbastanza calda tutto l’anno.

Essendo versatile e resistente, normalmente non crea troppi problemi. Per questo, viene preferita spesso ad altre piante che hanno bisogno di maggiori cure e attenzioni.

Capita, però, che la begonia che abbiamo appena acquistato o quella che già abbiamo da un po’ di tempo, inizi a perdere i suoi bellissimi fiori.

Vediamo quali sono le cause e, nel caso, come possiamo risolvere.

Stagione non adatta

Freddo e fiori che cadono? Si tratta di un fenomeno assolutamente normale.

Nonostante alcune varietà della pianta, come la begonia semperflorens, abbiano fioriture lunghissime, queste non sono ovviamente infinite.

Di norma, la fioritura della begonia comincia nel mese di aprile e prosegue quasi ininterrottamente fino all’autunno inoltrato.

Verso fine novembre o dicembre, però, quando le temperature scendono costantemente sotto i 10 °C (in particolare, in casa), i fiori cadono.

Niente paura, però. I fiori torneranno a presentarsi poco dopo l’inizio della primavera.

Troppa acqua

Acqua e begonia: un equilibrio non sempre semplice da trovare.

Questa pianta non deve mai essere innaffiata troppo. L’ideale è, in estate, lasciare asciugare il terriccio e attendere ancora un po’ prima di somministrare altra acqua.

In inverno, invece, tenete il terreno appena umido.

Esiste, tuttavia, un trucchetto segreto per innaffiare questa pianta nel modo giusto: bagnatela dal basso, innaffiando la pianta per immersione e tenendola in acqua per 20 minuti.

In questo modo, la begonia assorbirà solo l’acqua di cui ha bisogno. Inoltre, eviterete che l’acqua si accumuli alla base degli steli, danneggiandoli o facendoli marcire.

Luce insufficiente

Luce? Sì, grazie.

La begonia ama la luce del sole, purché sia indiretta.

Se la tenete all’esterno, mettetela in un punto dove la luce del sole venga schermata dalle foglie di una pianta o un albero più grande.

Se la tenete in casa, invece, non mettetela troppo lontano dalle finestre. Evitate, però, di metterla su davanzali troppo esposti alla luce diretta del sole.

Mancato rinvaso

Avete dimenticato di rinvasare la vostra begonia in primavera? La caduta dei fiori potrebbe dipendere proprio da questo.

Quando la pianta cresce troppo e le radici restano strette nel vaso, questo va sostituito con uno dal diametro maggiore.

Di solito, il rinvaso va fatto all’inizio della primavera poco prima dell’inizio di una nuova fioritura. Se questo passaggio manca, la pianta potrebbe essere in uno stato di stress e non fiorire.

La soluzione, in questo caso, è quella di rinvasare il prima possibile, facendo sempre attenzione a utilizzare un terriccio adatto.

L’ideale è mescolare tre parti di terriccio torboso e una parte di sabbia. I ristagni idrici, purtroppo, sono letali per questa pianta e vanno evitati a ogni costo.

Quando tenuta in vaso, la begonia preferisce quelli in terracotta. Questo materiale, infatti, aiuta a mantenere la temperatura costante, in particolare in autunno quando, se la temperatura è ancora calda, la fioritura prosegue.

Nessuna concimazione

Per avere una fioritura così lunga e mantenere in salute la sua fitta chioma, la begonia ha bisogno di una grande quantità di sostanze nutritive.

Non sempre il terreno in cui è collocata ne ha abbastanza. Per questo, le concimazioni sono, spesso, essenziali per garantire la fioritura.

Tra i concimi, sceglietene uno specifico che abbia un alto contenuto di potassio, elemento essenziale per permettere alla pianta di generare nuovi boccioli.

Somministrate secondo le indicazioni di produzione: di norma, ogni 2-3 settimane.

Inoltre, in inverno, ogni concimazione va sospesa per permettere alla pianta di riposarsi e recuperare le energie in vista della primavera successiva.

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".