Perché il Caladium ha macchie marroni sulle foglie?

Le piante di Caladium sono coltivate per le loro foglie grandi e per il contrasto di colore che si crea con variegature e macchie rosa, verdi e argento.

Insomma, le foglie sono le protagoniste quando si parla di caladium, proprio per questo è sempre un dispiacere quando capita di notare delle macchie marroni o dei bordi secchi sulle foglie.

C’è sempre un motivo alla base di questo malessere e andare al cuore del problema può aiutarti anche a trovare una soluzione.

Scopriamo insieme perché il tuo caladium ha i bordi marroni sulle foglie!

Poca umidità

Le piante di caladium sono molto sensibili ai livelli di umidità, se sono comparsi bordi marroni e secchi sulle foglie di caladium è possibile che il problema sia proprio questo.

Le foglie hanno bisogno di un’umidità medio-alta per crescere meglio e sane. Per questo la pianta soffre in un clima troppo secco o in un ambiente interno non abbastanza umido.

Evita di posizionare la pianta sotto il getto d’aria dei condizionatori ed evita di metterla nei pressi di un termosifone o di un calorifero.

Se non hai a disposizione un umidificatore puoi mettere il vaso su un sottovaso di ciottoli di argilla espansa, aggiungi dell’acqua e rabbocca ogni volta che è evaporata completamente.

In alternativa vaporizza le foglie con uno spruzzino con dell’acqua almeno una volta al giorno.

Malattia fungina

Se la tua pianta di caladium ha le foglie che iniziano ad avere delle macchie giallognole e poi marroni, potrebbe trattarsi di una malattia fungina.

Isola la tua pianta dalle altre per evitare di trasmetere il fungo lle altre piante sane.

In genere le malattie fungine prosperano in un ambiente caldo e umido, in più se il terreno resta sempre zuppo la diffusione è ancora più veloce.

Per scongiurare la morte della pianta a causa dei funghi che l’hanno colpita puoi vaporizzare le foglie con olio di neem ad intervalli di 1 o due giorni.

Se la situazione è grave, applica un fungicida formulato proprio per le malattie fungine: agirà più velocemente del trattamento con olio di neem.

Bruciature solari

Le foglie di caladium sono molto grandi e sottili, già da quanto appaiono delicate dovresti imaginare che non amano il sole diretto.

Se metti la tua pianta di caladium per troppe ore al sole diretto il rischio è quello di provocare sulle foglie delle scottature solari.

La pianta di caladium preferisce sempre una luce brillante ma indiretta: la posizione ideale sarebbe davanti ad una finestra luminosa ma che abbia una tenda chiara che filtri i raggi solari diretti e troppo forti.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.