Caladium: come curare la pianta dalle foglie bicolore

I caladium sono piante perenni tropicali che hanno un fogliame quasi ineguagliabile che li rendono piante d’appartamento vistose.

Possono anche essere coltivate all’aperto, ma in genere vengono coltivate come annuali scavando i bulbi alla fine della stagione e conservandoli per l’inverno.

I caladium hanno foglie grandi, a forma di freccia e sottilissime che si presentano in una sorprendente gamma di colori e motivi.

Una pianta matura di caladium è un’esplosione di bianchi, verdi, rossi e rosa screziati, venati e striati. Possono facilmente darti l’impatto visivo dei fiori pur essendo solo foglie.

Tuttavia, queste piante hanno alcuni inconvenienti.

Sono piante da bulbo che producono foglie solo dalla primavera all’autunno. Richiedono anche un’umidità molto elevata e non tollerano al freddo.

Ma scopriamo meglio come coltivare il caladium, la pianta dalle foglie bicolore!

Attenzione: i caladium possono essere irritanti per la pelle e sono velenosi se ingeriti.

Caratteristiche

Troverai qui elencate le caratteristiche del caladium, a partire dalle varietà più comuni e più conosciute, fino alle informazioni sulla fioritura.

Varietà

Ci sono letteralmente troppe cultivar (varietà create dall’uomo) di cui tenere traccia: le cultivar di caladium sono verdi, rosse, rosa, bianche e persino arancioni.

In molti casi le cultivar vengono vendute senza nome. Quasi tutte le cultivar discendono dal Caladium bicolor, originario del Sud America.

Alcune cultivar degne di nota includono:

  • Caladium Creamsicle: questa varietà presenta grandi foglie verdi accentate di rosso vivace e venate di bianco brillante.
  • Caladium White Christmas: ha grandi foglie verdi a forma di freccia con una “spolverata” di bianco brillante che creano una combinazione di colori semplice e sorprendente in questa varietà.
  • Caladium Miss Muffet: questa varietà nana raggiunge solo circa otto pollici di altezza e ha foglie verde lime punteggiate di macchie rosa brillante.
  • Caladium Puppy Love: questa varietà ha foglie rosa bordate di verde e può tollerare il pieno sole in alcuni climi.

Esposizione

Le piante di Caladium preferiscono la luce indiretta o l’ombra moderata all’interno.

Più strette sono le foglie, maggiore è il sole che possono tollerare.

Coltivarli all’aperto in vaso ti dà un maggiore controllo sulle condizioni di luce. In alcuni climi (dove non fa molto caldo), le piante da vaso possono essere coltivate in pieno sole, con un attento monitoraggio.

Quando li coltivi in giardino, dai loro ombra parziale o piena ombra, il pieno sole brucia le foglie.

Fioritura

Il caladium produce un fiore a spadice molto simile a quello della calla.

Tuttavia, è molto raro vederlo fiorire se lo coltivi come pianta d’appartamento.

Coltivazione e cura

Vediamo insieme di quali cure ha bisogno il caladium per crescere sano e forte, a partire dal terreno di cui ha bisogno fino alle informazioni sulla potatura.

Terreno

Pianta il caladium in una miscela di terriccio ricco e drenante.

Usa un terreno di qualità che non sia troppo compatto: se la terra trattiene troppa acqua inzuppandosi, i bulbi marciranno.

Quando innaffiare

Quando le foglie compaiono sulla pianta, innaffia quanto necessario per mantenere il terreno uniformemente umido.

Non lasciare mai che la pianta si secchi. Smetti di innaffiare la pianta quando le foglie iniziano ad appassire.

Riprendi l’annaffiatura quando le foglie riappaiono la stagione successiva.

Mantieni l’umidità più alta possibile anche intorno alla pianta.

Concime

Fertilizza il tuo caladium una volta a settimana durante la stagione di crescita.

Usa un fertilizzante liquido o i bastoncini di concime a lenta cessione.

Potatura

Non è prevista alcuna potatura per i caladium semplicemente perché sono coltivati per le loro foglie.

Puoi tagliare però le foglie quando muoiono in autunno: in questo caso ricresceranno la stagione successiva nascendo dal bulbo.

Moltiplicazione

I bulbi di caladium maturo possono essere divisi.

Assicurati che ogni nuova sezione di bulbi abbia almeno un punto in crescita.

Al chiuso o all’aperto, i caladium sono una pianta stagionale, con fogliame in estate e un periodo di riposo in autunno o inverno.

Il loro periodo di riposo non è determinato dalla temperatura o dal ciclo di luce, ma da quanto tempo la pianta è cresciuta.

Dopo che le foglie iniziano a morire in autunno, tieni i bulbi nello stesso vaso (mantenendoli asciutti) o rimuovili, pulisci e mettili nella segatura o nella sabbia per la conservazione.

Piantali di nuovo quando inizia la prossima stagione di crescita.

Malattie e parassiti

Sebbene i Caladium siano piante che non danno molti pensieri, possono essere soggetti ai seguenti problemi se le condizioni di crescita non sono ideali:

  • Marciume del bulbo (soprattutto se piantato all’aperto in terreno freddo e umido)
  • Muffa
  • Macchia fogliare

Le piante d’appartamento dovrebbero essere monitorate anche per afidi e acari.

Come curare il Caladium?

Il caladium ha bisogno di luce solare indiretta e di un terreno costantemente umido per crescere sano. In più ha bisogno di molta umidità intorno alle foglie, in caso contrario la pianta soffrirà.

Quando innaffiare il Caladium?

Il caladium va innaffiato quando il terreno inizia a seccarsi nei primi centimetri del vaso. Non far seccare mai completamente il terreno ma tienilo sempre costantemente umido (ma non zuppo).

Quando piantare i Caladium?

Se decidi di piantare i bulbi in casa puoi piantarli uno o due mesi prima dell’arrivo della stagione calda. Se vuoi piantarli all’aperto devi aspettare che le temperature inizino ad essere miti perché il caladium teme il freddo.

Come si moltiplica il Caladium?

Il caladium può essere moltiplicato quando il bulbo maturo crea un nuovo piccolo bulbo attaccato a quello principale. In quel caso puoi dividerli e creare una nuova pianta.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.