Hai trovato le Foglie del Ciclamino appiccicose? Eccone la causa

Le foglie appiccicose possono essere una cosa sgradevole per le tue piante d’appartamento, ma non è un problema raro.

I fattori che causano questo problema possono essere naturali o derivate dall’escrezione di parassiti indesiderati sulle tue piante di ciclamino.

Per risolvere questa situazione devi sapere da dove proviene la linfa appiccicosa. Conoscendo la sua origine puoi avere un’idea migliore di cosa puoi fare per rimediare.

Vediamo insieme quali sono le possibili cause delle foglie appiccicose del ciclamino!

Melata da parassiti

Insetti come cocciniglie, afidi e acari sono i soliti sospetti quando si tratta di secrezioni appiccicose sulle foglie delle piante di ciclamino (ma anche delle piante in generale).

Questi parassiti succhiatori si nutrono della linfa delle piante attingendo al floema della pianta.

Il floema è il tessuto vivente che trasporta gli zuccheri e altri composti ad altre parti della pianta, in parole semplici trasporta nutrienti.

Questi parassiti derubano la pianta del cibo che produce nelle foglie succhiandolo direttamente dalle foglie.

La conseguenza di ciò è la melata che è la parte prodotta dai parassiti dopo aver digerito gli zuccheri delle piante.

La melata rimane sulle foglie di ciclamino e talvolta attirano sulla pianta formiche e altri insetti indesiderati.

Gli insetti attratti dalla melata possono far crescere muffe e altri funghi sulla superficie delle foglie, a volte anche ricoprendola totalmente. È importante rimuovere l’appiccicosità dalle foglie non appena la vedi.

La radice del problema, in questo caso, è il parassita, che deve essere affrontato rapidamente.

Pulire le foglie delle piante non è mai stato così facile con questi convenienti panni in microfibra di Amazon.

Secrezioni spontanee della pianta

Le piante in generale e in questo caso il ciclamino producono nettari appiccicosi per attirare alcuni insetti o talvolta per allontanarli.

Le piante hanno delle ghiandole che si trovano in tutte le parti non fiorite.

Queste ghiandole sono usate per produrre nettari che hanno lo scopo di attirare le formiche che a loro volta proteggeranno la pianta da altri parassiti.

Questo fa sì che la sostanza appiccicosa è necessaria per la sopravvivenza della pianta in natura.

Nel caso in cui le piante secernono linfa per allontanare gli insetti è in realtà una tecnica di sopravvivenza.

Oppure questa sostanza appiccicosa viene prodotta dalle foglie quando la pianta è stressata e sta soffrendo.

Quando gli insetti invasori si avvicinano troppo, la pianta entra in modalità di difesa e inizia a secernere una sostanza che non è attraente per quel particolare insetto e di conseguenza l’insetto se ne va.

Infezioni batteriche

In alcuni casi, la sostanza appiccicosa trovata sulle foglie di ciclamino può essere la causa di un’infezione batterica o fungina.

Le infezioni batteriche sono spesso causate da tagli o parti rotte delle foglie esposte all’aria aperta.

Non esiste un modo per trattare la malattia e la cosa migliore da fare, in questo caso, è rimuovere le parti interessate tagliandole.

Il miglior trattamento per una foglia o uno stelo reciso è la cannella aggiunta direttamente sull’area interessata.

Per prevenire le infezioni batteriche e fungine nelle piante di ciclamino devi offrire molta luce e una buona ventilazione, non nebulizzare le foglie ed evita stress da annaffiature irregolari (eccessiva irrigazione, siccità).

Disinfetta sempre i materiali e gli strumenti utilizzati, con alcool o candeggina diluita.

Evitare l’umidità eccessiva e non riutilizzare né i vasi di coccio né il terreno venuti a contatto con piante infette.

Come pulire le foglie delle piante appiccicose?


Dopo che la sostanza appiccicosa è stata prodotta, può cadere su altre foglie sottostanti o sul pavimento.

Potrebbe non essere una buona idea lasciare lì questa sostanza in quanto potrebbe attirare più insetti.

La sostanza appiccicosa può anche causare la cattura e l’accumulo di polvere e altri agenti patogeni, rendendo la pianta di ciclamino ancora meno bella da vedere.

Inoltre, la melata può far diffondere il fungo che cresce proprio sulle foglie appiccicose conferendogli un aspetto scuro.

Mescola 1 cucchiaino di detersivo per piatti o sapone molle in 1 litro di acqua tiepida e immergi un batuffolo di cotone nella miscela di detersivo per piatti/acqua calda.

Pulisci completamente l’area. Puoi usare anche un batuffolo di cotone imbevuto di alcool e pulire delicatamente la linfa appiccicosa dalla pianta.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.