Cerchi Piante Grasse per Balconi fioriti? Te ne presento alcune degne di Nota

Non c’è niente di meglio delle piante grasse per il balcone quando abbiamo poca esperienza o poca dimestichezza con le piante.

In questo modo ti assicuri un balcone piacevole alla vista e anche pieno di fiori perché molte piante fiorite offrono fioriture durature ed esplosive, senza molti sforzi.

Metti queste piante grasse sul tuo balcone e l’effetto sbalorditivo è assicurato.

Il fiore di mezzogiorno

L’aptenia cordifolia è una pianta erbacea, una succulenta perenne che ha steli striscianti che può essere pendente o rampicante, con le sue foglie a forma di cuore e i suoi fiori dalla colorazione rosa, che si aprono solo durante il giorno.

La sua incapacità di formare steli legnosi la rende perfetta per ricoprire intere aiuole con i suoi steli dal colore verde brillante e le sue foglioline carnose.

Le sue piccole foglie carnose sono di un verde brillante e brillano al sole.

Echeveria

Uno dei vantaggi più significativi di coltivare piante grasse come l’echeveria riguarda senz’altro la sua resistenza e la facilità con cui si adattano a qualsiasi ambiente, in brevissimo tempo.

La loro splendida forma a rosetta, le foglie paffute e la grande varietà di colori conferiscono loro una sorprendente somiglianza con corolle di fiori.

Quando fioriscono in estate, sono sbalorditivi indipendentemente dal fatto che tu abbia o meno il pollice verde.

Si adattano bene ad ambienti luminosi e asciutti, l’importante che non stiano mai con un terriccio costantemente umido.

Fagiolo molle

Il sedum pachyphyllum è una succulenta appartenente alla famiglia botanica delle Crassulaceae.

Le sue foglie, sia per la forma che per la consistenza le conferiscono il nome di fagiolo molle. È anche conosciuta con il nome di “dita di Dio” o “pianta delle dita”.

I suoi “fagiolini” dal colore verde pallido hanno la tendenza ad avere punte rosse in inverno se mantenute asciutte e al sole.

In quanto crassula è una pianta che richiede davvero pochissime attenzioni: anzi, si può dire che è del tutto autonoma e particolarmente adatta anche ai principianti.

Barba di Giove

I suoi fiori e la sua crescita rigogliosa ed indisturbata fa si che il Drosanthemum hispidum, meglio conosciuto come barba di Giove, possa essere messo in bella mostra sui nostri balconi.

Ha un aspetto cespuglioso e un portamento che a lungo andare diviene pendente, come una cascata che poi si riempie di fiori giganti simili a margherite.

Le foglie sono molto piccole ma fitte sui rami che nel tempo diventano legnosi.

I bellissimi fiori colorati simili a grandi margherite iniziano a spuntare a partire dalla tarda primavera, di solito a fine maggio, e la fioritura prosegue fino al mese di ottobre.

Corona di Spine

Il suo vero nome è Euphorbia milii ma è comunemente conosciuta come corona di spine per la credenza di alcuni che la corona indossata da Gesù Cristo alla sua crocifissione fosse fatta da steli di questa pianta.

Caratterizzate dalle loro foglie verdi carnose e piccoli fiori che crescono in grappoli.

Stanno benissimo in aiuole e giardini o vasi da balcone ma si adattano molto facilmente e per questo motivo sono le candidate ideali anche per la coltivazione in appartamento.


Photo Credits:

Le immagini presenti in questo articolo sono di proprietà di Meraki s.r.l.s.

Giuseppe Iozzi
Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.