Quali bulbi piantare ad ottobre nei vasi del balcone?

I bulbi a fioritura primaverile sono una gioia per gli occhi dopo un lungo e triste inverno e vanno piantati in autunno.

E se pensi che le tue uniche scelte per le fioriture primaverili siano narcisi o tulipani, preparati a sorprenderti.

Ci sono molte opzioni di bulbi disponibili in una varietà di colori, dimensioni e forme. Oltre alla primavera, alcuni fioriscono in estate o addirittura all’inizio dell’autunno.

Puoi piantare tutti questi bulbi in autunno quando il clima è ancora mite ed è piacevole lavorare in giardino.

Quindi, tutto ciò che devi fare è sederti e aspettare che il tuo giardino si svegli in primavera per vedere i fiori.

Scopriamo insieme quali bulbi piantare ad ottobre nei vasi del balcone!

Aglio ornamentale

Poche piante sono facili da coltivare come le piante bulbose di Aglio ornamentale (Allium).

Non devi rimuovere le fioriture esaurite, raramente hanno bisogno di essere divise e devi preoccuparti solo di dare loro un po’ d’acqua ogni tanto.

Mantieni umido il terreno quando sono in fiore. Gli allium generalmente fioriscono a maggio e giugno e molti rimarranno in fiore per quattro o cinque settimane.

C’è solo un inconveniente generalmente con la coltivazione di aglio ornamentale, ovvero che le foglie iniziano a seccare anche prima che i fiori siano sbocciati.

Quindi mira a piantare i tuoi bulbi di aglio ornamentale tra piante con fogliame più bello.

Colchico d’autunno 

Il Colchico d’autunno (Colchicum autumnale) è davvero uno strano fiorellino.

Lo pianti in autunno e poi attendi fino all’autunno successivo per avere segni di vita. I fiori compaiono per primi, sbocciano per due o tre settimane e poi muoiono.

La prossima primavera, le foglie lunghe germoglieranno e poi scompariranno con l’arrivo dell’estate (sono lì solo per nutrire il bulbo).

La pianta rimane inattiva per tutta l’estate e proprio quando te ne sei dimenticato, i fiori ti sorprendono di nuovo all’inizio dell’autunno.

Sembrano fiori di croco, anche se sono parenti molto lontani. I fiori sono un po’ più grandi e ogni pianta fiorisce in un grappolo di un massimo di quattro fiori.

Poiché sono fiori autunnali, non aspettare troppo a lungo per piantare i tuoi bulbi. Potresti anche ottenere fiori il primo anno se pianti abbastanza presto.

Se riesci a trovare un posto che riceve solo il sole pomeridiano, otterrai le fioriture più abbondanti. I bulbi dovranno essere divisi ogni quattro anni circa. Ciò manterrà i tuoi ciuffi sani e impedirà loro di morire.

Narcisi

Sarebbe primavera senza narcisi? Non c’è vista più gradita dopo un inverno grigio delle gemme dorate dei narcisi che si aprono lentamente tra l’inizio e la metà della primavera.

E per vedere spuntare i fiori in primavera, dovrai piantare i bulbi di narciso in autunno.

E probabilmente non esiste nemmeno un bulbo più facile da coltivare. I narcisi sono piante incredibilmente longeve e richiedono poche cure.

Assicurati solo che il loro terreno rimanga umido ma non inzuppato, il che può causare marciume.

Non tutte le varietà di narcisi sono a fiore giallo ma puoi trovare fiori rosa arruffati, narcisi a tromba dal collo lungo e così via.

Iris olandese

L’iris olandese (Iris x hollandica) è una pianta delicata con fiori simili ad orchidee in una varietà di colori che viene coltivata da bulbi sorprendentemente piccoli.

Se hai mai ricevuto un bouquet con fiori di iris, probabilmente si trattava proprio di iris olandese.

Queste piante hanno bisogno di un eccellente drenaggio del terreno, altrimenti i bulbi possono marcire.

Non piantare i bulbi troppo in profondità: da 5 a 10 cm è la profondità giusta.

Un difetto dell’iris olandese forse è che i fiori sbocciano solo per circa due settimane tra la tarda primavera e l’inizio dell’estate.

Quindi considera di piantare in autunno una grande quantità di bulbi di iris olandese per goderne davvero mentre sono in fioritura.

Muscari

Le minuscole piante bulbose di Muscari (Muscari armeniacum) hanno grappoli di fiori che sembrano grappoli d’uva e sono piante molto resistenti.

I bulbi vengono piantati in autunno per avere fioriture da inizio a metà primavera.

Non sorprenderti se vedi alcune foglie emergere fino alla primavera. Questa è in realtà una cosa positiva perché ti impedisce di scavare accidentalmente nell’area dei bulbi.

I bulbi di Muscari possono seccarsi rapidamente perché sono molto piccoli, quindi innaffiali bene dopo la semina.

Una volta stabiliti, non avranno bisogno di altre cure. I bulbi si moltiplicano rapidamente, quindi se desideri dividerli fallo a fine estate mentre sono dormienti.

Giglio

I gigli (Lilium) hanno uno dei profumi più dolci di qualsiasi pianta e ci sono molte varietà tra cui scegliere.

Anche se sono apprezzati per la loro eleganza, sono robusti come qualsiasi altro bulbo da fiore in giardino.

Inizia con i bulbi più grandi che puoi procurarti, non solo perché otterrai fiori più grandi, ma anche perché saranno i più resistenti.

Assicurati che il terreno abbia un buon drenaggio, poiché i gigli marciranno in un terreno fradicio.

Inoltre, i gigli non vanno mai in completa dormienza, quindi lascia le foglie intatte dopo la fioritura e continua a tenerle annaffiate regolarmente.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.