A quali Fiori posso associare la Primula in vaso?

Se vuoi associare la primula ad altri fiori nello stesso vaso ti consiglio di non farlo in modo casuale.

Associare due o più piante richiede una valutazione di alcuni fattori o richieste che le piante devono condividere per star bene insieme.

Vediamo insieme a quali piante puoi associare le primule per fare in modo che stiano bene insieme.

Esposizione a mezz’ombra

Affinché le due specie possano stare insieme tocca scegliere una pianta che possa condividere con la primula la predilezione per zone semi-ombreggiate.

A tal proposito la primula prospera in ambienti con luce brillante ma indiretta, che non abbia quindi contatto con i raggi cocenti del sole.

Terriccio acido

La composizione chimica del terriccio è essenziale e va tenuta in considerazione quando associamo più piante che devono condividere lo stesso vaso.

A tal proposito, associa alla primula una pianta che possa stare bene in un terriccio acido, quello prediletto dalla primula.

Terriccio umido ma drenante

Associa alla primula una pianta che possa condividervi un terriccio umido, caratterizzato da innaffiature abbondanti.

La composizione deve essere realizzata con un terriccio drenante proprio per evitare che le innaffiature abbondanti possano indurre a marciume le piante associate.

3 fiori che puoi associare alla primula

Puoi associare alla primula piante che condividono anche lo stesso periodo di fioritura e lo stesso portamento.

Erica

Con il suo portamento basso, l’erica può essere tranquillamento associata alla primula nello stesso vaso.

Ama terricci acidi e umidi, si sposa dunque perfettamente con le richieste della primula.

L’unico neo potrebbe riguardare la fioritura che arriva in tardo autunno, a differenza della primula che sboccia anche in modo precoce sul finire dell’inverno.

Questo però non deve per forza rappresentare un ostacolo poiché potresti avere una fioriera che alterna le sue fioriture avendone in modo consequenziale, addirittura condividendo un periodo prolungato.

Calendula

Si tratta di un fiore dalle innumerevoli proprietà, ma non da meno è la sua bellezza.

Cresce rigogliosa nei terricci acidi che le occorrono per prosperare e fiorire ed il suo portamento proteso verso l’alto non costituisce un problema per la crescita della primula.

La sua fioritura è consequenziale a quella della primula ed è ideale per delle aiuole sempre fiorite a partire dalla fine dell’inverno con la primula fino alla fine dell’estate con la calendula.

Iberis

I suoi cuscini floreali bianchi potrebbero essere ben alternati ai colori della primula in fiore.

Puoi realizzare delle composizioni in giardino e nelle aiuole con iberis e primule degne di essere ammirate, consentendo loro di condividere le stesse esigenze in fatto di pH e di esposizione.

Begonia

Non possono mancare in associazione con le primule, condividendo lo stesso portamento e la stessa fame di acidità, le begonie.

Ideali per fioriere basse o per decorare confini di aiuole del giardino, di grande effetto e colore.

Ben si presta a resistere a gelate che potrebbero caratterizzare il periodo di fioritura precoce della primula, sul finire dell’inverno.


Photo Credits:

Le immagini presenti in questo articolo sono di proprietà di Meraki s.r.l.s.

Giuseppe Iozzi
Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.