Quali piante puoi tenere in casa con cani e gatti?

Chi ama gli animali domestici, oltre alle piante, può avere spesso delle difficoltà nella scelta di quali piante acquistare.

Alcuni fiori o foglie, infatti, possono essere nocivi per cani e gatti che, come ben sappiamo, tendono a mordicchiare o mangiare le piante per gioco.

In alcuni gravi casi, questa abitudine può essere addirittura fatale: non è raro che ci siano piante, spesso anche molto comuni, tossiche o velenose per animali e persone.

Per evitare questo terribile rischio, vediamo insieme quali sono quelle piante che non solo sono innocue, ma che sono adatte alle “convivenza” con cani e gatti.

Echeveria

Una pianta succulenta le cui foglie, disposte a rosetta, non sono particolarmente attrattive per i nostri amici a quattro zampe: è l’echeveria.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Oltre, ovviamente, a non essere tossica, questa pianta è anche molto resistente: le foglie sono spesse e resistono a eventuali tentativi di gioco da parte di cani e gatti.

Inoltre, è anche molto semplice da coltivare richiedendo attenzioni minime per mantenersi sana e in forze. Ecco qui altri consigli di coltivazione.

Felce di Boston

In molti pensano che le lunghe fronde della felce di Boston sia inadatte alla convivenza con cani e gatti.

In realtà, questa pianta può essere facilmente tenuta in bellissimi vasi sospesi che la pongono fuori dalla portata dei nostri animali domestici.

Importante è tenerla sempre in un ambiente umido, ad esempio in bagno, per averla rigogliosa.

Se i rami della felce di Boston sono secchi, potete rimediare seguendo questi consigli.

Kentia

Foglie sottili e sinuose, la Kentia viene anche detta palma domestica per la sua forma affascinante.

Questa pianta, di norma, è molto alta e le sue foglie si pongono fuori dalla portata di cani e gatti. Proprio perché “non bassa”, gli animali tendono a non considerarla come possibile gioco e la ignorano.

Anche qualora ne mangiassero le foglie, inoltre, questa pianta è totalmente innocua.

Erba gatta

Chi ha un felino in casa ne avrà sicuramente già sentito parlare: parliamo dell’erba gatta.

Si tratta di una piccola piantina aromatica assolutamente non velenosa e che, anzi, quando viene annusata, ha un effetto positivo sui nostri gatti, rendendoli più allegri e rilassati.

N.B: se avete deciso di provare a tenere in casa l’erba gatta, ma il vostro felino ha problematiche di salute, chiedete sempre consiglio a un veterinario.

Piante aromatiche

Oltre all’erba gatta, potete tenere anche altre piantine aromatiche in una casa con cani e gatti.

Di solito, infatti, gli animali domestici sono infastiditi dal profumo intenso delle foglioline di basilico, timo, rosmarino e salvia.

Ovviamente, come per le persone, le eccezioni esistono anche per gli animali e può capitare che il vostro animale ne sia attratto. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, si terrà ben lontano dalle vostre piante!

Se avete bisogno di consigli di coltivazione, li trovate qui.

Albero di giada

Un’altra pianta sicurissima per cani e gatti è l’albero di giada.

Questa succulenta super resistente è adatta per essere coltivata sia in casa che all’esterno. Si tratta di una pianta resistentissima e che cresce molto velocemente.

Le sue foglioline piccole, rotonde e spesse possono resistere agli attacchi degli animali e, inoltre, non contengono principi attivi tossici.

Quando le foglie hanno bordi rossi, potete risolvere così.

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".