Qual è il momento migliore per innaffiare le piante?

Chi coltiva piante da molti anni sa che ci sono momenti precisi della giornata per innaffiare le piante se si vuole ottenere risultati migliori.

Però ci sono pareri diversi su quale sia il momento migliore per innaffiare le piante e di solito si fa un po’ di confusione.

Per questo ho cercato di fare chiarezza e spiegarti perché si pensa che sia meglio un momento della giornata piuttosto che un altro.

Scopriamolo insieme!

Innaffiare di mattina

Di solito il momento migliore della giornata per innaffiare le tue piante è la mattina. Ma perché proprio di mattina?

Innaffiare di mattina ha molti vantaggi: per prima cosa impedisce all’acqua di evaporare subito, cosa che avverrebbe se innaffiassi le tue piante nelle ore più calde della giornata.

Inoltre, se innaffi di mattina, le foglie e il terreno hanno tutto il tempo per asciugarsi prima della sera, prevenendo così lo sviluppo di funghi e batteri.

Innaffiare le tue piante di mattina è l’ideale, poiché il loro bisogno d’acqua aumenterà col passare delle ore e le radici saranno pronte ad assorbire l’acqua.

In più le radici assorbono l’acqua più rapidamente durante il giorno, in questo modo l’acqua non si disperderà nel terreno.

Con il passare della giornata il sole diventa sempre più caldo e l’acqua evaporerà in modo graduale. Questo è importante, perché significa che alla fine della giornata non ci sarà acqua in eccesso sulle foglie e nel terreno.

Funghi e batteri amano l’umidità, quindi le foglie delle piante che rimangono bagnate durante la notte possono attirare malattie che possono uccidere le tue piante.

Innaffiare di sera

L’acqua è essenziale per le tue piante e, nonostante innaffiare di mattina sia la cosa migliore, se le tue piante chiedono acqua, è meglio innaffiarle indipendentemente dall’ora del giorno.

Ma fai attenzione se decidi di innaffiare di sera, dovresti bagnare solo il terreno intorno alle radici ed evitare che l’acqua si depositi sulle foglie.

Come ti dicevo, se la tua pianta è molto secca, puoi tranquillamente innaffiarla anche di sera.

Ma i problemi possono arrivare quando il terreno è ancora molto umido e, oltre a ciò, decidi di innaffiare di nuovo di sera.

In questo modo la pianta sarà già a rischio di malattie e innaffiarle di sera non fa che peggiorare la situazione.

Devi stare ancora più attento con le piante d’appartamento quando annaffi di sera. Il motivo per cui ti do questo consiglio è che all’esterno c’è più vento rispetto all’ambiente interno di casa.

Per questo, il terreno di una pianta all’esterno si asciuga prima di una pianta tenuta in casa.

Innaffiare le piante in estate

Le stesse regole si applicano all’annaffiatura delle piante in estate. Tuttavia, devi sapere che è più sicuro innaffiare le tue piante quando fa caldo piuttosto quando fa freddo.

Il motivo principale per cui innaffiare in estate è raccomandato è dovuto al fatto che l’acqua evapora velocemente.

Ma questo significa anche che buona parte dell’acqua che dai alle tue piante evaporerà nell’aria, invece di essere utilizzata dalle piante stesse.

Quindi, in estate è ancora più consigliato innaffiare nelle ore fresche della mattina, così che le radici possano assorbire acqua prima che il terreno si asciughi con in caldo.

Piante da appartamento

Parlando di quale sia il momento migliore per innaffiare le tue piante, un discorso a parte meritano le piante d’appartamento.

In casa, senza pioggia, le tue piante dipendono completamente da te per l’acqua che ricevono e per il loro benessere.

Inoltre, poiché non c’è vento in casa, sono molto più sensibili alle annaffiature eccessive o fatte nel momento sbagliato della giornata.

Il momento migliore della giornata per innaffiare le piante d’appartamento è la mattina, proprio come le piante da esterno.

Non innaffiare le tue piante d’appartamento secondo un programma preciso, poiché ogni pianta e ogni casa saranno diverse.

Al contrario, osserva la tua pianta e capisci come reagisce alle tue cure. Guarda i segni che ti dicono che ha bisogno d’acqua.

Controlla se il terreno è secco o troppo umido: in questo modo, riuscirai ad innaffiare secondo le esigenze delle tue piante.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.