Gazania: come coltivare i suoi fiori coloratissimi

La Gazania (Gazania rigens), è una pianta perenne originaria del Sud Africa che viene solitamente coltivata come pianta annuale.

È un fiore che non ha bisogno di molte cure, perfetto per illuminare gli spazi del tuo giardino.

I fiori di Gazania sono fanno parte della stessa famiglia delle margherite, cioè quella delle Asteraceae: infatti questi fiori sono molto simili alle margherite.

Scopriamo insieme come coltivare la Gazania con i suoi fiori coloratissimi!

Caratteristiche

Troverai qui elencate le caratteristiche della Gazania, a partire dalle varietà più comuni e più conosciute, fino alle informazioni sulla fioritura.

Varietà

I fiori di Gazania sono disponibili in una varietà di colori caldi: rosso, arancione e giallo. Molti fiori hanno delle bellissime variegature sui petali, a volte con macchie di bianco e rosa brillante.

Le varietà sono tantissime, ma le più comuni sono:

  • Gazania rigens: ha fiori con bellissimi petali di sfumature gialle, rosse e arancioni
  • Gazania splendens: questa varietà ha fiori con petali arancioni
  • Gazania krebsiana: è una varietà che cresce più bassa delle altre. Ha un fiore arancione chiaro
  • Gazania pavonia: anche qui abbiamo fiori dalle sfumature arancioni e foglie verde intenso. Perfette per le aiuole
  • Gazania uniflora: questa varietà ha un fiore più piccolo e ha foglie di un verde tendente al grigio. Il fiore è di colore giallo intenso
  • Gazania x hybrida: è un ibrido molto particolare perché il suo fiore presenta una sfumatura rossa al centro che gradualmente diventa gialla sulla parte esterna dei petali

Esposizione

I fiori di Gazania crescono in pieno sole. L’ombra della mattina o del pomeriggio può far sì che i fiori rimangano chiusi per una parte della giornata.

Inoltre, se non ricevono la luce di cui hanno bisogno, gli steli possono crescere troppo allungati alla ricerca della luce del sole.

Fioritura

La fioritura della Gazania avviene da maggio-giugno fino alla fine dell’estate.

Come dicevamo, i suoi fiori ricordano molto le margherite e sono bellissimi per le sfumature molto intense che creano sui petali.

La fioritura della Gazania, se la pianta viene curata nel modo giusto, è molto abbondante.

Inoltre, proprio per la bellezza dei suoi fiori, la Gazania viene utilizzata anche come fiore reciso.

Coltivazione e cura

Vediamo insieme di quali cure ha bisogno la Gazania per crescere sana e forte, a partire dal terreno di cui ha bisogno fino alle informazioni sulla potatura.

Terreno

Le piante di Gazania non sono molto esigenti quando si parla di terreno.

Possono tollerare molti tipi di terreno e il terriccio universale o un semplice terriccio per piante fiorite potrebbe andare bene.

Tuttavia, devi sapere che crescono meglio in terreni sabbiosi e ben drenanti, magari puoi aggiungere alla tua miscela un po’ di sabbia.

Quando innaffiare

Ma quanto va innaffiata la Gazania? Le foglie carnose delle piante di Gazania indicano che questo fiore può tollerare anche periodi di siccità.

Lascia asciugare il terreno tra un’annaffiatura e l’altra. Se dai troppa acqua a questa pianta, questo può portare al marciume delle radici e può causare malattie fungine.

Concime

Per quanto riguarda il concime, considera che le piante di Gazania nel loro habitat naturale in Sud Africa, crescono in terreni con pochi nutrienti.

Il compost e il concime extra non sono necessari.

Potatura

Non è molto difficile potare le Gazanie. Forse la cosa più importante che devi fare è eliminare man mano i fiori morti della pianta.

In questo modo la pianta userà meno energia per produrre semi dopo la fioritura.

La potatura della pianta di Gazania si fa durante la primavera, in questo caso dovresti solo rimuovere la vecchia crescita: ciò incoraggerà la pianta a generare una nuova crescita.

Puoi rimuovere qualsiasi ramo morto sulla pianta usando delle forbici da giardino pulite ed è importante farlo con cura.

Fai attenzione a non tagliare alcuna nuova crescita della pianta. Rimuovere i rami morti può migliorare la salute della tua pianta: manterrà i rami molto più elastici e impedirà che la pianta diventi molto legnosa.

Se poti la pianta correttamente, le piante dovrebbero fiorire durante la metà della primavera.

Non devi fare nient’altro fino a quando le piante non hanno terminato la fioritura, in quel caso devi semplicemente rimuovere i fiori morti dalle piante di Gazania.

Tutti i fiori morti possono essere compostati normalmente e utilizzati per migliorare le condizioni del terreno nel tuo giardino.

Moltiplicazione

La moltiplicazione della Gazania avviene spesso per seme.

Ma è possibile moltiplicare le Gazanie per talea in autunno e facendo svernare le piante in casa.

Prendi diverse talee intorno alla base della pianta in cui si sta formando una nuova crescita (ciascuna con almeno tre o cinque germogli) e piantale in vasi pieni di terriccio di buona qualità.

Mantieni le talee all’interno, in un luogo luminoso, poi trapiantale all’aperto in primavera quando hanno emesse nuove radici.

Malattie e parassiti

La Gazania è molto resistente a parassiti e malattie. L’oidio, la macchia batterica delle foglie e il marciume, però possono comunque verificarsi.

Se la tua Gazania si ammala, generalmente è un segno che il luogo in cui l’hai piantata è troppo umido per coltivare efficacemente la Gazania.

Se si verificano queste malattie, la migliore difesa è rimuovere le parti malate e cercare di trovare una posizione più adatta, piuttosto che spruzzare con pesticidi.

Significato

Come hai visto, la Gazania è popolare per i suoi fiori dai colori intensi e dalle sfumature ricche.

È quasi ovvio, dunque, che un fiore così ricco di colori come la Gazania, nel linguaggio dei fiori simboleggi proprio la ricchezza.

Adriana Capasso
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.