Se l’Aeonium ha le foglie gialle stai ignorando questi motivi

Quando le piante grasse cambiano colore improvvisamente talvolta può essere un po’ preoccupante.

Molte piante grasse possono assumere colori diversi a seconda di fattori che come l’esposizione al sole, le stagioni, la frequenza di irrigazione e così via.

Ma in genere, quando le foglie del tuo Aeonium o Eonio diventano gialle (vale anche per la maggior parte delle piante grasse) questo significa che la foglia sta morendo.

In molti casi questo è semplicemente il ciclo naturale della pianta e nulla di cui preoccuparsi, anche se a volte può essere segno di problemi.

Vediamo insieme i motivi più comuni per cui l’Eonio ha le foglie gialle!

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Motivi dell’ingiallimento

Vediamo allora quali sono i motivi più comuni di ingiallimento delle foglie di Eonio in modo da risalire alle cause al fine di trovare le soluzioni giuste.

Crescita naturale

È del tutto normale che le piante grasse e dunque anche l’aeonium abbiano alcune foglie gialle ad un certo punto del loro ciclo di vita.

Le foglie gialle alla fine cadono, ma ciò non significa che la pianta stia morendo. Alcune piante grasse hanno anche un pigmento giallo che si manifesta principalmente durante l’inverno o quando sono esposte al sole.

In più, quando c’è una nuova crescita, automaticamente le foglie più vecchie ingialliscono e cadono. Se questo accade solo su foglie più vecchie e in modo graduale allora non devi preoccuparti.

Esposizione al sole scorretta

Quando una pianta grassa di Eonio viene esposta a un sole molto caldo, produce una risposta allo stress.

Diverse piante grasse reagiranno allo stress in modi diversi e alcune avranno le foglie gialle. Questo può diventare un problema se il sole è troppo forte e può essere la ragione della morte della pianta a lungo andare.

La maggior parte delle piante grasse può sopportare il calore quando sono all’ombra, ma se esposte a un sole molto caldo e diretto di circa 30°C possono davvero soffrire (proprio come noi umani).

La temperatura con la quale quale le piante grasse iniziano a bruciarsi, ingiallire o morire è diversa da specie a specie e dipende da molti altri fattori, per sicurezza tieni l’Eonio in una zona del giardino che riceve i raggi solari ma che abbia anche un po’ d’ombra.

Ma tieni conto che può verificarsi anche il problema opposto: non avere abbastanza sole è un grosso problema per le piante grasse e molte possono facilmente morire o far ingiallire le foglie.

Troppa acqua o acqua non sufficiente

Le piante grasse che ricevono molte innaffiature a distanza di poco tempo l’una dall’altra possono soffrire e mostrare foglie gialle e mollicce.

Le piante grasse preferiscono che il loro terriccio si asciughi tra un’annaffiatura e l’altra e non amano essere costantemente umide. Le piante grasse odiano anche che il fogliame si bagni, quindi evita di bagnarle.

Se il terreno resta troppo umido troppo a lungo potrai sviluppare marciume radicale di cui le foglie gialle (che via via diventeranno marroni) sono il primo segno.

Anche le piante grasse soffriranno se non vengono annaffiate a sufficienza. Molte persone danno per scontato che alle piante grasse piaccia sempre essere asciutte, ma non è così.

Hanno bisogno di acqua e quando sono asciutti per troppo tempo, le foglie inizieranno a ingiallire e cadere.

Miscela di terriccio scorretta

Anche la miscela di terreno, se non adatta, può provocare foglie gialle sul tuo Eonio.

Le piante grasse in vaso dovrebbero essere coltivate in una miscela di terreno per piante succulente e cactus perfetta che puoi trovare già pronto o creare da solo.

Il terriccio troppo pesante o ricco di azoto (miscele ricche di compost) può causare foglie ingiallite, marciume delle foglie e, in alcuni casi, persino la morte.

Radici strette in vaso

Le piante grasse di Eonio crescono molto in volume e più crescono, più espandono le loro radici nel vaso.

Se le radici esauriscono lo spazio disponibile nel vaso crescono all’esterno per cercare terreno fresco e sostanze nutritive, spesso crescendo in cerchio o fuori dai fori di drenaggio.

Di conseguenza, la pianta rallenterà la sua crescita, farà cadere le foglie inferiori (che spesso prima ingialliscono).

Rinvasa la pianta in un vaso più grande di 3-4 cm e aggiungi del terreno fresco.

Come agire in caso di ingiallimento

Una volta capite le cause le domande che ti poni sono ora devo rimuovere le foglie gialle? – e poi – come risolvo il problema dell’ingiallimento? Cerchiamo di rispondere a queste domande.

Devo eliminare le foglie gialle?

Non è strettamente necessario rimuovere le foglie gialle, ma può essere una buona idea.

Le foglie gialle alla fine avvizziranno e cadranno da sole o rimarranno attaccate alla pianta. I parassiti in particolare amano nascondersi e attaccare le foglie morte e malate.

Le foglie ingiallite stanno essenzialmente morendo e continuano a prendere energia dalla pianta e rimuoverle è un buon modo per sbarazzarsi del peso morto.

Queste foglie possono anche contenere un fungo, quindi quando le togli, buttale nel cestino e non compostarle.

Come risolvere il problema dell’ingiallimento

Innanzitutto, è necessario stabilire perché la pianta di Aeonium sta ingiallendo.

Le foglie ingiallite possono essere causate da una ragione tra quelle esposte sopra o dalla combinazione di più errori di coltivazione.

Se hai problemi a scoprire perché la tua succulenta sta ingiallendo, ti consiglio di iniziare a rinvasare in un terriccio fresco per succulente.

Questo ti darà la possibilità di dare un’occhiata alle radici e vedere se ci sono parassiti sulle radici, funghi e così via.

Quindi è necessario trovare un nuovo punto dove la succulenta è all’aperto ma riparata dai raggi più forti.

L’irrigazione poi va fatta solo quando il terriccio si asciuga. Segui queste regole e vedrai che la pianta starà meglio.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.