Forse non conosci tutti i benefici della coltivazione della Lavanda

Le piante aromatiche, si sa, vengono scelte non solo per la loro bellezza, ma anche per la loro utilità.

Basilico, rosmarino, timo e salvia possono essere utilizzate anche in cucina, grazie alle loro foglie profumate. Ma tantissime altre utilità può portarci anche la lavanda.

Basta annusare questa pianta in fiore per essere trasportati, con la mente, subito in una campagna provenzale! Ma vediamo, nello specifico, quali sono i benefici che ci può portare coltivarla.

Profuma l’ambiente

Il primo e più immediato beneficio che la piantina di lavanda porta con sé è il suo profumo.

Tenue, ma persistente, intenso ma non fastidioso, il profumo della lavanda è davvero inimitabile e si diffonde in tutto l’ambiente circostante quando la pianta è in fiore.

A produrre questo odore sono proprio le infiorescenze, riconoscibili per il loro colore di una particolare sfumatura di viola.

Tiene lontane le zanzare

Non tutti sanno che la lavanda è anche una pianta repellente per alcuni insetti, tra cui le zanzare.

Il suo odore un po’ pungente, così come quello della menta, aiuta a tenere lontane le zanzare dal tuo balcone o dal tuo giardino funzionando spesso meglio di alcuni prodotti artificiali.

Inoltre, non è molto amata dai parassiti delle piante. Per questo, può anche proteggere le piante che le sono accanto dall’attacco di afidi o cocciniglia.

Allevia lo stress

In molti amano i benefici che la lavanda ha sulla psiche delle persone. Secondo alcuni studi, l’odore della lavanda attenuerebbe la percezione dello stress, aiutando i sensi a rilassarsi.

Non a caso, molte tisane calmanti, candele da ambiente o anche prodotti che aiutano a prender sonno sono a base di lavanda.

Ti dà una mano in cucina

Mentre altre piantine aromatiche sono associate subito alla possibilità di utilizzare le loro foglie per insaporire le tue pietanze della cucina, nel caso della lavanda in molti si chiedono addirittura se sia commestibile.

I fiori di questa pianta possono essere utilizzati per insaporire carne o pesce, ma anche per preparare buonissimi infusi o aromatizzare il miele. Molti pasticceri, inoltre, li utilizzano per la preparazione di sorbetti o gelati, ma possono essere usati anche per dare un tocco in più a dolci più semplici da preparare come plumcake e panettoni.

L’importante è utilizzare sempre fiori di lavanda essiccati!

Può aiutarti nel fai da te

Se hai fantasia e un po’ di praticità, puoi utilizzare i fiori della tua piantina di lavanda per la creazione di alcuni prodotti da fai da te.

Un esempio? Puoi far seccare i fiori e metterli in un sacchetto di stoffa per creare dei deodoranti da armadio oppure aggiungerli ad altri fiori essiccati per ottenere un profumatissimo potpourri o ancora, se hai una buona manualità, segui un tutorial per realizzare delle candele profumate!

Fa bene all’ecosistema

Tutte le piante migliorano l’aria circostante con la loro produzione di ossigeno e, spesso, con una vera e propria attività di purificazione dell’ambiente.

La lavanda, però, è una pianta particolare in quanto attira gli insetti impollinatori, come le api, favorendo il benessere di questi animaletti utilissimi al benessere dell’intero ecosistema.


Photo Credits:

Le immagini presenti in questo articolo sono di proprietà di Meraki s.r.l.s.

Gianluca Grimaldi
Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".