Con questi trucchi dei vivaisti potrai tenere la Felce in appartamento sempre verde e rigogliosa

Con le sue foglie verdi lussureggianti, la felce di Boston (Nephrolepis exaltata) è una pianta d’appartamento molto comune.

Le felci potrebbero avere la reputazione di essere piante esigenti, ma sono davvero molto resistenti.

In più, quando capisci esattamente di cosa ha bisogno la felce, diventa molto più facile.

Ti darò dei consigli per avere la felce in appartamento sempre verde e rigogliosa, scopriamolo insieme!

Imita il suo habitat naturale

Quello che non sai è che sono stati trovati fossili di felci risalenti a milioni di anni fa. Nel corso degli anni le felci hanno sopportato temperature estremamente calde e fredde e pensa che queste piante sono sopravvissute anche ai dinosauri.

Quello che sto dicendo è che anche se la tua felce sembra triste, con un po’ di cure di base e forse alcuni accorgimenti sull’irrigazione, può riprendersi rapidamente.

Tutto quello che devi fare è pensare alle condizioni del suo habitat naturale e cercare di imitarle.

Le felci provengono dalle regioni umide e tropicali del Sud e Centro America. Crescono nel terreno umido della giungla o crescono come piante epifite sui tronchi e sui rami degli alberi. Proprio come fanno le piante aeree e le orchidee.

Una volta che conosci i bisogni di base delle tue felci, sarà facile prendersene cura.

La cosa principale che devi ricordare è che la tua felce ama l’umidità elevata, ma cosa più importante, non dovresti mai lasciarle asciugare completamente.

Non lasciare asciugare il terreno

Non lasciare mai che il terreno si asciughi completamente. La tua felce di Boston appassirà e mostrerà la sua infelicità quando dimenticherai di annaffiarla.

Se la tua felce è rigogliosa e piena, può diventare un po’ difficile da annaffiare. Usa un annaffiatoio con un beccuccio lungo o innaffia la pianta dal basso.

Innaffia sempre la tua felce con acqua a temperatura ambiente. L’acqua fredda può scioccare le radici.

Innaffia di meno durante l’inverno, ma fai comunque attenzione che il terreno non si asciughi mai completamente

Fornisci un ambiente umido

Poiché le felci di Boston provengono da luoghi tropicali, sono abituate a vivere in condizioni di elevata umidità.

Se hai un bagno luminoso, la tua felce di Boston sarà molto felice lì. Il vapore della doccia fornirà alla tua pianta l’umidità che ama.

In alternativa, puoi aumentare i livelli di umidità con un umidificatore o posizionare sotto la pianta un sottovaso di ciottoli e acqua.

Non lasciare che l’acqua tocchi il fondo della pentola. Devi evitare che l’acqua entri nei fori di drenaggio, ma deve evaporare intorno alla pianta.

Non mettere la felce vicino a termosifoni o prese d’aria calda: l’aria è molto secca.

Evita la luce solare diretta

Le felci crescono nel sottobosco della foresta e sono abituate a stare all’ombra. Quindi evita la luce solare diretta, può bruciare rapidamente le foglie delle felci.

Allo stesso tempo, non posizionare la tua pianta dove non riceve alcuna luce. La tua felce vuole una luce indiretta brillante.

Ruota la tua felce ogni settimana per esporre tutti i lati alla luce e incoraggiare una crescita uniforme tutt’intorno.

Per il modo in cui il fogliame cresce tutt’intorno, le felci sono perfette da esporre in vasi sospesi.

Rinvasa quando necessario

Un altro modo per avere una pianta sana e rigogliosa è rinvasare la tua felce in primavera ogni anno o due quando le radici hanno riempito il vaso.

La tua felce preferisce un terreno drenante formato da muschio di torba e perlite.

Scegli un vaso con fori di drenaggio più grande di 3-4 cm rispetto al vaso in cui si trovava prima la tua felce.

Non piantarla troppo in profondità nel terreno, dovrai mantenere la corona sopra il terreno per prevenire marciumi.

Evita di concimare per alcune settimane dopo il rinvaso per dare alle radici un po’ di tempo per riprendersi.

Se vuoi controllare le dimensioni della tua felce, mantieni la stessa dimensione del vaso quando rinvasi. Togli la felce dal vaso, pota con cura circa un quarto delle radici e mettila in un terreno fresco.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.