Come capire se il Ciclamino sta marcendo e come rimediare subito

L’eccesso di acqua è il motivo più probabile per cui il tuo ciclamino sta marcendo.

Il marciume provoca anche la caduta delle foglie nelle piante di ciclamino, dopo che queste hanno sviluppato delle macchie scure e sono diventate mollicce.

La caduta delle foglie è il sintomo principale dell’eccesso di acqua ma non puoi fermarti a questo primo segno. L’irrigazione eccessiva del tuo ciclamino porta al marciume del fusto e delle radici.

Vediamo insieme come capire se il tuo ciclamino sta marcendo e come rimediare!

Segni di marciume

L’eccesso di innaffiature crea condizioni di ristagno d’acqua nel vaso della pianta di ciclamino. Le condizioni di umidità elevata e un terreno impregnato d’acqua favoriscono la diffusione di funghi come il Phytophthora.

Le foglie della pianta di ciclamino troppo annaffiate diventano cadenti e gialle. La pianta appassisce e vedrai un ingiallimento improvvico sulle foglie della pianta.

Gli steli del ciclamino colpito diventano neri o marroni e diventano acquosi e mollicci. Osserva attentamente anche i bulbi del ciclamino per assicurarti che si tratti di marciume.

Avendo dei bulbi che immagazzinano acqua e nutrienti è più semplice innaffiare eccessivamente i ciclamini piuttosto che farli seccare.

Gli steli diventano mollicci e si può vedere chiaramente che la pianta purtroppo ha più acqua del necessario.

Come rimediare ad un ciclamino troppo innaffiato

Ci sono alcuni passaggi che puoi seguire per cercare di rimediare ad un ciclamino che, per via delle innaffiature scorrette, sta marcendo.

Per prima cosa, non innaffiare più la pianta, ma lascia asciugare il terreno. Se possibile, rimuovi la pianta dal vaso e posizionala su fogli di giornale o carta assorbente, così i fogli assorbiranno l’acqua in eccesso.

Se le radici sono marroni, mollicce ed emanano un cattivo odore, taglia le radici colpite con un paio di forbici da potatura.

Rinvasa la pianta

Dopo aver eliminato le parti malate dalle radici, rinvasa la pianta di ciclamino in un nuovo vaso con terriccio fresco.

Sii paziente, se la pianta è abbastanza forte ricrescerà presto. Assicurati che il mix di terriccio sia drenante e poroso. Aggiungere un terriccio che drena bene l’acqua in eccesso è fondamentale per evitare marciumi futuri.

Innaffia il tuo ciclamino solo quando il terreno si asciuga e fallo dal basso se non vuoi bagnare steli e foglie.

Metti un contenitore sotto il vaso del ciclamino, aggiungi dell’acqua al contenitore e lascia che la pianta assorba tutta l’acqua di cui ha bisogno.

Assicurati che il vaso abbia dei fori per drenare l’acqua in eccesso.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.