4+1 cose da fare a marzo per tenere sana la Sansevieria

Le temperature aumentano e le giornate si allungano: più luce e più calore inondano le nostre case, imponendoci a volte un cambiamento nel modo in cui ci prendiamo cura delle nostre amate piante.

Ad essere influenzate dall’arrivo della primavera sono anche le piante grasse, tra cui la Sansevieria, anche conosciuta come lingua di suocera per la forma caratteristica delle sue foglie.

Scopriamo insieme cosa fare con questa pianta, che ha la fama di essere indistruttibile, nel mese di marzo per tenerla sempre sana e verde.

Iniziate a concimare

Con l’arrivo della primavera, inizia il periodo della concimazione per molte piante: questo non fa eccezione per la lingua di suocera.

Iniziate a concimare con una certa regolarità, ricordando di proseguire fino alla fine dell’estate.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Scegliete un prodotto specifico per piante grasse che, solitamente, ha una maggior quantità di fosforo e potassio rispetto all’azoto. Inoltre, preferite i fertilizzanti liquidi.

Se volete provare a utilizzare un concime naturale fai da te, potete provare con le bucce di banana, ad alto contenuto di potassio.

Portate all’esterno

Se le temperature lo permettono, quindi superano i 13-15 °C, potete anche portare la vostra Sansevieria all’esterno.

Pur essendo una classica pianta da appartamento, infatti, quando fa caldo questa pianta può essere tenuta anche in balcone o in giardino purché non esposta alla luce solare diretta che potrebbe danneggiare le sue foglie.

Nulla vi vieta, ovviamente, di continuare a tenere questa pianta in casa: anche in tal caso, il posto migliore è alla luce solare indiretta.

Innaffiate con più frequenza

Se in autunno e in inverno, le innaffiature di questa pianta vanno quasi totalmente sospese, in primavera dovete riprendere a innaffiare ma con molta attenzione.

Innaffiate soltanto quando il terreno vi appare secco, senza mai esagerare. Preferite somministrare l’acqua nelle ore mattutine e mai la sera, utilizzando acqua non calcarea.

Inoltre, quando innaffiate, fate attenzione a non bagnare mai le foglie, limitandovi a inumidire soltanto il terreno.

Un buon trucchetto consiste nell’immergere il vaso, provvisto di fori di drenaggio, in una bacinella pianta di 3-4 cm d’acqua e lasciare così la pianta per circa 20 minuti. In questo lasso di tempo, la lingua di suocera assorbirà solo l’acqua di cui ha bisogno.

Rinvasate

Il momento migliore per rinvasare la lingua di suocera coincide proprio con il mese di marzo.

Almeno una volta ogni 2 anni, rinvasate la pianta proprio in questo periodo. Ovviamente, fate attenzione a non danneggiare le radici.

Scegliete un vaso dal diametro un po’ più grande rispetto al precedente e utilizzate un terriccio ben drenante, in modo da evitare i ristagni idrici nel terreno.

La vostra pianta sembra sofferente o sta morendo? Ecco tutto quello che vi serve sapere.

Moltiplicate

Volete avere una casa piena di questa meravigliosa e resistentissima pianta? Marzo è il momento migliore per moltiplicare la Sansevieria.

Farlo non è affatto difficile. Potete provare a riprodurre la lingua di suocera per talea di foglia sia in acqua che in terra.

Il consiglio è quello di tagliare una foglia in più parti e farle radicare mettendole in acqua o nel terriccio in un luogo caldo.

Di norma, bisogna avere un po’ di pazienza: le radici spuntano dopo circa un paio di mesi.

Qui trovate tutti i segreti per moltiplicare questa pianta.

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".