Come creare un piccolo terrario in un barattolo

Se non hai un giardino a disposizione puoi sempre pensare di crearne uno in miniatura.

E se non hai un costoso terrario di vetro creato proprio a questo scopo, c’è sempre una soluzione: barattoli!

Hai capito bene, quelli che usi per le conserve di pomodori o per le verdure sottolio.

Richiedendo pochissimo spazio, poca luce solare e poche cure da parte tua, i terrari di muschio sono per tutti!

Meglio ancora, sono praticamente autosufficienti e possono essere assemblati con materiali che si trovano comunemente in casa.

Continua a leggere per scoprire come realizzare un terrario in barattolo per avere finalmente il giardino che hai sempre desiderato!

Perché un piccolo terrario?

I terrari di muschio sono il modo perfetto per aggiungere un po’ di verde ai tuoi stretti spazi di casa.

Anche un piccolo appartamento beneficerà del tocco rilassante di un piccolo terrario.

Inoltre, questi micro giardini richiedono pochissima luce solare, possono essere posizionati praticamente ovunque, rendendoli affascinanti centrotavola sui tavoli della cucina.

Che siate solo voi o tutta la vostra famiglia, tutti sono destinati a godersi un terrario di muschio fatto in casa!

Materiale necessario

Quando si tratta di allestire il terrario in barattolo, ci sono alcuni materiali che ti saranno necessari.

Fortunatamente, tutti i materiali che ti servono possono essere recuperati ad un costo minimo o nullo! Ecco cosa ti serve per iniziare:

  • Barattolo di vetro con coperchio: è possibile utilizzare qualsiasi barattolo di vetro con coperchio. Le dimensioni non contano, ma l’apertura sulla parte superiore sì. Se desideri spostare frequentemente il giardino o pulire il vetro interno, potrebbe essere necessaria una grande apertura. I barattoli con piccole aperture saranno molto più difficili da sistemare, ma sono comunque un’opzione praticabile.
  • Piccoli ciottoli: posti sul fondo del terrario, questi sassi servono da zona di drenaggio per l’eventuale umidità in eccesso.
  • Sfagno secco o muschio di torba: uno strato di muschio essiccato viene posto sopra i piccoli ciottoli per evitare che il terriccio cada nello strato di ciottoli. Questo strato funge anche da piccolo stoppino per spostare l’umidità in eccesso dai ciottoli fino al suolo. Potresti non avere muschio secco in casa, ma quasi tutti i negozi di animali lo vendono ad un prezzo molto conveniente.
  • Terriccio: questo è lo strato finale su cui crescerà effettivamente il muschio. Il terriccio non deve essere ricco di sostanze nutritive.
  • Decorazioni: anche se non sono necessarie, rocce, piccoli rami o altri pezzi decorativi possono creare quel tocco speciale che stai cercando.

Puoi anche ricavare il tuo barattolo da un vecchio barattolo di sottaceti o da un barattolo in cui erano presenti delle conserve, basta assicurarti di sterilizzarlo bene prima di usarlo.

Muschio per terrari

Sebbene sia possibile acquistare diversi muschi per il tuo terrario, non è davvero necessario!

Il muschio è abbondante in tutto il mondo e prospera in tutti i tipi di climi, quindi ci sono buone probabilità che ce ne sia qualcuno vicino a te in questo momento.

Nei climi umidi, il muschio dovrebbe essere molto facile da trovare e raccogliere.

Raccogli il muschio

Dove trovare il muschio? Questo sarà un gioco da ragazzi per le persone che vivono in climi umidi, poiché potrai trovare facilmente muschio un po’ ovunque!

Per i climi aridi, cerca l’ombra e i luoghi in cui è più probabile che sia disponibile acqua.

Raccoglilo responsabilmente: una volta individuato un ciuffo di muschio adatto, la raccolta è un gioco da ragazzi.

Con un coltello da burro o anche con le dita, solleva delicatamente il muschio portando con sé una buona parte del terreno su cui sta crescendo.

Il muschio e il terreno di coltura possono quindi essere inseriti in un sacchetto sigillato fino a quando non sei pronto per piantarlo nel tuo terrario.

Realizzare un terrario in barattolo

Una volta raccolto tutto il materiale e il muschio, sei pronto per allestire e prenderti cura del tuo terrario. Ecco come farlo:

  • Fodera il fondo della bottiglia con piccoli sassolini. Ti consigliamo che questo strato sia profondo 2-3 cm per fornire un drenaggio adeguato.
  • Aggiungi lo sfagno secco o il muschio di torba sopra i ciottoli. Questo strato dovrà essere abbastanza spesso da coprire completamente le rocce.
  • Sopra il muschio secco, disponi uno strato di terriccio umido. Poiché i muschi non hanno radici tradizionali, non è necessario che lo strato di terreno sia molto spesso. Un cm di terreno sarà sufficiente.
  • Disponi i ciuffi di muschio e le decorazioni a piacere.
  • Con un flacone, nebulizza delicatamente il terrario fino a quando non si sviluppa un sottile strato di acqua in eccesso nello strato di ciottoli. Finisci mettendo il coperchio sul barattolo.
  • Posiziona il terrario finito in un’area che riceve 1-2 ore di luce solare.
  • L’irrigazione deve essere eseguita solo quando non si forma condensa all’interno del terrario. In condizioni normali, una leggera nebulizzazione dovrebbe essere necessaria solo una volta ogni 1-2 mesi.

Altre piante adatte

In questo caso abbiamo parlato di come creare un terrario in barattolo inserendo del muschio, ma ci sono così tante diverse opzioni tra cui puoi scegliere!

Per aiutarti ad avere spunti sulle piante da inserire nel barattolo, fai riferimento a questo elenco di piante:

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.