Come curare la begonia maculata

La begonia maculata è una varietà di begonia dall’aspetto molto particolare che probabilmente attirerà l’attenzione in casa tua.

La begonia maculata ha pois argento che sembrano dipinti su foglie color oliva, la parte inferiore della foglia è di un rosso vivo e inoltre ha piccoli fiori bianchi a forma di campana.

Se stai cercando qualcosa di insolito che attiri l’attenzione, la begonia maculata è un’ottima scelta.

Però richiede condizioni particolari di umidità, luce e acqua. Ma una volta che avrai imparato a curare la begonia maculata, sarà difficile sbagliare. Vediamo insieme come curare la begonia maculata.

Attenzione: questa varietà di begonie è considerata tossica per cani e gatti. Fai attenzione a tenerle lontano dai tuoi animali domestici.

Di quanta luce ha bisogno

La tua begonia ha bisogno di un luogo luminoso lontano dalla luce del sole diretta: i raggi diretti possono sbiadire i pois argento o addirittura bruciare le foglie.

Se necessario, la pianta sopporterà un posto un po’ meno luminoso, ma non sarà felice in ambienti molto bui.

Quando la tua begonia non riceve abbastanza luce, in genere, le foglie perdono un po’ di colore, poi ingialliscono e infine iniziano a cadere.

Tieni la begonia lontana dalle correnti d’aria ed evita temperature troppo fredde per la tua pianta, dai 15° C a scendere.

Queste piante crescono meglio tra i 18° C e i 30° C ma sopportano temperature più calde durante il giorno.

Umidità

L’umidità è molto importante per curare e coltivare con successo la tua begonia maculata.

Infatti in un ambiente poco umido possono sopravvivere ma non cresceranno mai veramente. Spesso è possibile evitare che le foglie cadano aumentando l’umidità dell’ambiente.

Metti la tua begonia insieme ad altre piante, così da creare un ambiente più umido oppure metti dei piccoli vasi con dell’acqua vicino alle piante per aumentare l’umidità.

Tuttavia se la tua casa è molto secca, un umidificatore è la soluzione definitiva. In alternativa puoi coltivare la tua begonia in un terrario aperto.

Questi accorgimenti miglioreranno la salute delle tue piante, senza considerare che l’umidità ha benefici anche per noi umani.

Inoltre, fai attenzione al livello di umidità soprattutto in inverno, quando il riscaldamento interno secca molto l’aria.

Fioritura

La begonia maculata fiorisce dalla primavera all’autunno, producendo grappoli di fiori bianchi.

Di solito non è necessario aiutarla a fiorire: se concimi regolarmente e le dai una buona luce, la tua begonia ti regalerà questi delicati fiorellini.

Se vedi meno fiori di quanto vorresti, prova ad aumentare la luce o a spostare la pianta in un posto più luminoso.

Quando innaffiare

Per quanto riguarda l’annaffiatura, è importante che prima di preoccuparti di quanta acqua dare alla tua begonia, la tua pianta abbia un terreno adatto che non si inzuppi troppo.

Usa un terriccio universale e alleggeriscilo con alcune manciate di perlite insieme ad un po’ di corteccia a pezzetti.

Se userai questo terreno leggero sarà anche più semplice evitare errori di annaffiatura.

Queste piante sviluppano facilmente marciume radicale se vengono mantenute troppo bagnate, quindi non annaffiare mai quando il terreno è umido.

Lascia asciugare il terriccio così eviterai anche funghi e parassiti fastidiosi come i moscerini.

Il punto è tenere d’occhio il loro terreno e annaffiare abbondantemente una volta che la parte superiore si è asciugata sufficientemente.

Moltiplicazione

Moltiplicare la begonia maculata è molto semplice, si tratta della moltiplicazione per talea. Esistono due metodi:

  • Moltiplicazione in acqua: basta tagliare una talea e mettere l’estremità del taglio in un piccolo barattolino d’acqua.
  • moltiplicazione nel terreno: questo metodo consiste nel mettere la talea nel terriccio. Una matita funziona alla grande per fare un buco nel terreno per inserire lo stelo. Compatta leggermente il terreno intorno alla talea e innaffia abbondantemente.

Indipendentemente dal metodo, una volta che le talee sono nel terreno, puoi aiutarne la crescita mettendo un sacchetto di plastica (di quelli per congelare il cibo) intorno al vaso.

Apri il sacchetto ogni due giorni e nebulizza con uno spruzzino. Metti le talee in un posto luminoso con una temperatura costante e in poche settimane la tua talea di begonia maculata avrà già fatto spuntare delle nuove radici.

Dove posizionare la begonia maculata?

La begonia maculata ha bisogno di umidità e di un ricambio d’aria costante. Le stanze migliori della casa per posizionarla sono il bagno e la cucina.

Come innaffiare la begonia maculata?

La begonia maculata si innaffia bagnando il terreno in superficie quando almeno i primi centimetri sono asciutti. Attenzione sempre a non innaffiare troppo, il rischio è che il terreno resti zuppo per molto tempo: ciò può causare il marciume radicale.

Come sono le foglie della begonia?

Le foglie della begonia, in particolare della varietà maculata, hanno dei pois bianchi che contrastano in modo unico con il verde intenso della parte superiore delle foglie. La parte inferiore della foglia è di colore bordeaux.

Come propagare la begonia maculata?

Puoi propagare la begonia maculata per talea: taglia un rametto di circa 10-15 centimetri e lascia solo le foglie in cima. Metti la talea o in acqua o in terreno assicurandoti che siano presenti dei nodi sullo stelo: è da quei punti che spunteranno nuove radici.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.