Come eliminare i moscerini dalle piante

Vi capita mai di notare, vicino alle vostre piante, piccoli moscerini scuri che svolazzano tra foglie e rami?

Sono i moscerini delle piante, detti anche sciaridi o moscerini dei funghi: piccoli insetti che non sono solo fastidiosi ma anche pericolosi per la pianta.

Questi moscerini, infatti, possono trasmettere funghi e causare marciume della pianta.

Normalmente attaccano piante orticole e ornamentali, depositando uova sul terreno. Una volta che le uova si sono dischiuse, liberano le larve che si cibano proprio delle radici della vostra pianta.

Ma come fare per eliminare i moscerini dalle vostre piante in modo efficace?

Vediamolo insieme!

Attenzione: in caso di infestazione di più piante, rivolgetevi a uno specialista per debellare questi insetti.

Potete, inoltre, chiedere consiglio al vostro giardiniere di fiducia.

Trappola a base di aceto

Un trucchetto davvero efficace per contrastare i moscerini consiste nel costruire una facile e pratica trappola.

Per prima cosa procuratevi un barattolo di vetro. Un barattolo di marmellata o di miele vuoto andrà benissimo.

Riempitelo per metà di aceto di mele.

Prendete una pellicola trasparente e mettetela sul barattolo, fissandola con un elastico.

Poi, fate dei piccoli forellini sulla pellicola.

La vostra trappola è pronta! Mettetela vicino alle piante infestate: i moscerini, attratti dall’odore dell’aceto, entreranno nel barattolo e non riusciranno più a uscirne.

N.B: questa trappola è ovviamente efficace solo per i moscerini adulti, non per le larve.

Trappola a base di miele

Un’alternativa alla trappola del barattolo per eliminare i moscerini dalle piante è costituita dall’utilizzo del miele.

Prendete un post-it di colore giallo o altro colore acceso e ricopritelo di miele su tutto un lato.

Poi, attaccatelo a un bastoncino in legno (o in altro materiale) che dovete infilare nel terriccio.

Così i moscerini, attratti dal profumo del miele, resteranno attaccati al post-it e potrete facilmente debellarli.

Olio di Neem

Un prodotto naturale che potete utilizzare per combattere le infestazioni di sciaridi è l’olio di Neem.

Vi basterà diluirlo in 500 ml d’acqua, versarlo in un nebulizzatore e spruzzarlo sulle piante infestate.

I moscerini, infatti, ne odiano l’odore e si allontaneranno immediatamente.

Inoltre, potete anche versarlo direttamente sul terreno: grazie alle sue proprietà, l’olio di Neem renderà le uova dei moscerini sterili, impedendo la riproduzione di questi organismi.

Per risultati efficaci, ripetete il procedimento 2/3 volte alla settimana.

N.B: l’olio di Neem è molto efficace anche contro altri parassiti, tra cui la cocciniglia farinosa.

Alcool

L’alcool è una sostanza che può danneggiare la vostra pianta, quindi va utilizzato con estrema prudenza e soltanto quando l’infestazione sembra non poter essere debellata in altri modi!

L’ideale è utilizzare l’alcool bianco denaturato, diluendone circa 200 ml in 2 litri d’acqua.

Nebulizza il composto sulle foglie e vedrai i moscerini scappare dalla pianta!

Ridurre l’umidità

Per ridurre il livello dell’infestazione, potete inoltre adoperare un comportamento molto semplice.

Vi basterà ridurre la quantità d’acqua con cui innaffiate le vostre piante per qualche giorno. Sarà uno dei modi più semplici per eliminare i moscerini dalle piante.

Le uova dei moscerini, deposte nel terriccio, si schiudono solo finché il terreno mantiene un alto tasso di umidità.

Se lasciate seccare il terreno per qualche giorno, le uova non si schiuderanno e i moscerini sceglieranno un altro luogo per riprodursi.

Rinvasare

Un altro semplice rimedio può consistere nel rinvasare la pianta, gettando il terriccio in cui era precedentemente interrata.

In questo modo, getterete via gran parte delle uova e delle larve che poi si sarebbero evolute in moscerini.

N.B: con questo metodo, però, molte larve potrebbero ancora sopravvivere attaccate alla pianta.

Perciò, è sempre opportuno fare attenzione, nei giorni successivi al rinvaso, se notate ancora moscerini intorno alla pianta e provare ad allontanarli con uno dei rimedi già proposti.

Gianluca Grimaldi
Gianluca Grimaldi
Nato a Napoli, sono laureato in giurisprudenza. Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".