Come far crescere il muschio?

In alcune zone con climi adatti, il muschio cresce da solo, di solito nei punti vuoti del prato. Ma se ti piace l’aspetto del muschio, puoi farlo crescere nel tuo giardino.

Il muschio può dare a qualsiasi giardino un aspetto particolare. Devi sapere che preferisce l’umidità, l’ombra e il terreno acido.

Però il sole caldo del pomeriggio lo farà morire rapidamente. Ricorda che invece delle radici, il muschio ha dei piccoli filamenti che assorbono i nutrienti.

Questi filamenti si seccano più velocemente delle radici delle piante, ad esempio, quindi è importante mantenere il tuo letto di muschio umido e privo di erbacce per mantenerlo sano.

Vediamo allora insieme come fare crescere il muschio.

Quando coltivare il muschio

Il momento migliore per trapiantare o moltiplicare il muschio è all’inizio della primavera, quando il sole non è molto caldo e il terreno si mantiene ancora umido per via della pioggia.

Se inizi a creare il tuo letto di muschio in anticipo, sarà in grado di stabilirsi prima dell’estate, quando il caldo e le alte temperature potrebbero seccare il tuo muschio.

Mi raccomando, assicurati che sia lontano il pericolo di gelate, prima di selezionare un’area ombreggiata per il tuo muschio.

Come piantare il muschio in giardino

Il modo più semplice per creare una sezione di muschio è prendere un pezzo da qualche altra parte e spostarlo.

Diverse varietà di muschio sono spesso presenti in vivai o in negozi specializzati in giardinaggio: puoi prenderne un pezzo e trapiantarlo nel tuo giardino.

Questo metodo funziona meglio per far crescere il muschio direttamente nel terreno, o per ricoprire le zone vuote dove il tuo prato non cresce.

Preparare la zona per piantarlo

Per poter piantare il muschio nel tuo giardino devi prima preparare la zona dove hai deciso di piantarlo.

Con un forcone, smuovi e diserba l’area dove hai deciso di piantare. Rastrella la superficie del terreno, in modo che i filamenti del tuo muschio saranno ben a contatto con il terreno.

Assicurati che il terreno sia acido, altrimenti aggiungi del compost o dei fondi di caffè per renderlo più acido.

Innaffia bene la zona del giardino scelta e lascia che l’acqua venga assorbita per circa mezz’oretta, in modo da non piantare il tuo muschio nell’acqua.

Poggia il muschio sul terreno, premi sulla superficie e fissalo mettendo delle pietre leggere sopra come contrappeso.

È importantissimo mantenere il muschio umido quantomeno per le prime settimane. Capisci che il muschio ha messo radici quando non si solleva se provi ad alzarlo leggermente.

Alcuni consigli per coltivare il muschio

Se stai trapiantando il muschio da una zona all’altra, assicurati che la nuova zona sia simile a quella precedente per ridurre al minimo i problemi che può avere con diverse condizioni di crescita.

Per un trapianto più efficace (ma anche più tecnico), posiziona un pezzetto di muschio su un pezzo di tessuto che si usa per il giardinaggio.

Mettilo in una bacinella con un po’ d’acqua, il muschio deve rimanere umido. Una volta che le piccole radici di muschio si sono attaccate al tessuto, sposta direttamente tutto il pezzo in giardino.

Mantenere sano un tappeto di muschio richiede condizioni precise, ovvero ombra e molta umidità. Ma l’area del tuo giardino deve anche essere mantenuta libera da erbacce e altre piante.

Ricorda che puoi utilizzare il muschio anche per coprire la superficie del terreno di una pianta in vaso, come un bonsai o una pianta d’appartamento che richiede molta umidità.

Adriana Capasso
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.