Se non sai di cosa ha bisogno la Gerbera durante la fioritura segui questi Consigli

Dalla bellezza e dai colori sgargianti, tanto da sembrare dei fiori finti, le gerbere possono regalare grandi soddisfazioni con i loro fiori a forma di margherita gigante.

Famosa anche per il suo utilizzo come fiore reciso nelle composizioni floreali, la gerbera può colorare i nostri balconi come pochi altri fiori.

Devi sapere di cosa hanno bisogno durante la fioritura così che possa assicurarti un’esplosione di fiori, che è poi lo spettacolo che attendiamo tutto l’anno con impazienza.

Vediamo insieme di cosa ha bisogno la gerbera durante la fase di fioritura.

Devi concimarla

Il momento della fioritura è per la gerbera quello in cui vi è un enorme dispendio di energia; quindi, non possono mancare nel terriccio nutrienti adatti alla fioritura.

L’elemento capace di stimolare la fioritura è senz’altro il potassio, principale responsabile della fioritura e della crescita delle piante, anche della gerbera.

Almeno ogni 15 giorni prepara un fertilizzante liquido fai da te a base di bucce di banana, molto ricco di potassio. Utilizzando fertilizzanti del genere piuttosto che quelli chimici ti assicuri che un sovradosaggio non possa nuocerle e bruciare le radici.

Qualora utilizzassi un fertilizzante chimico ricorda di diluirlo con acqua ben oltre le dosi indicate, con una cadenza meno frequente.

Innaffia in modo adeguato

La gerbera teme ristagni e un eccesso di acqua per le radici causa marciume radicale e compromette la fioritura. La pianta per sopravvivere non ha le forze di produrre fiori.

Assicurati che il terriccio sia asciutto prima di innaffiare di nuovo e che sia ben drenato per evitare che i ristagni possano rovinare la tua bella pianta dai fiori sgargianti.

Proteggila dal sole cocente

Se tenessi la gerbera al sole diretto durante il primo periodo primaverile, potrebbe essere ancora in grado di godere della luce diretta senza soffrire per il calore forte.

Ma essendo una fioritura che spesso si prolunga in piena estate devi fare attenziona ai raggi cocenti del sole, che la gerbera non è in grado di sostenere e mantenere le fioriture contemporaneamente.

Assicurati di darle una posizione luminosa, dalla quale possa godere dell’energia luminosa pe sostenere le fioriture ma che non sia una luce cocente. Una posizione ad est andrà bene.

Mantieni la chioma pulita

Il periodo estivo non solo richiama al risveglio molte specie di piante ma anche moltissimi parassiti che approfittano di caldo e umidità per annidarsi sulle piante e le gerbere non sono di certo immuni.

Devi sempre tenere pulita la chioma, potando fiori secchi o foglie secche così che i parassiti non possano utilizzarle come nido e infettare la pianta.

Controlla di tanto in tanto ogni parte della pianta per assicurarti che non vi siano parassiti molesti.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.