Come eliminare le punte marroni dalle foglie

Quando le punte delle foglie sulle tue piante preferite diventano marroni, è facile dare la colpa a malattie o insetti nocivi.

Ma il vero motivo dietro questi sintomi preoccupanti di solito è una cura scorretta, per quanto sia difficile accettarlo.

Indipendentemente dal fatto che il problema si verifichi su piante da interno o da esterno, bisogna capire cosa stiamo sbagliando.

Dedicare del tempo a risolvere questi piccoli problemi può salvare le tue piante da malattie più gravi.

Quindi scopriamo insieme come eliminare le punte marroni dalle foglie!

Perché le punte diventano marroni

Le piante usano e perdono naturalmente acqua ogni giorno attraverso i loro tessuti.

Le punte delle foglie diventano marroni quando l’acqua persa non può essere recuperata in nessun modo.

In pratica, l’acqua scorre dalle radici delle piante attraverso gli steli fino a quando non raggiunge finalmente le punte delle foglie.

Ma quando l’acqua è poca, le altre parti della pianta ottengono l’acqua per prime, mentre le cellule delle punte non ricevono nulla e muoiono perché sono secche.

Tutto ciò che impedisce alle radici di assorbire abbastanza acqua può portare a punte marroni.

La causa di ciò può essere: troppa acqua, troppo poca acqua o troppo fertilizzante. Anche i danni alle radici, come il marciume, impediscono alle radici di svolgere il loro lavoro.

Una volta che diventano marroni, quelle cellule morte non possono essere rianimate, ma puoi fare delle correzioni alla cura della pianta che ti aiutano a recuperare la salute del resto della tua pianta.

Osserva le radici

Le radici ti danno indizi sulla salute della pianta. Le radici sane sono bianche e carnose con un odore fresco di terreno.

Le radici grigie o marroni di solito sono marce e morte, probabilmente perché hanno ricevuto troppa acqua, in più hanno un cattivo odore.

Una volta che le radici diventano mollicce e marciscono, non possono essere salvate.

Devi solo sperare che ci siano ancora radici sane per far crescere la pianta. Elimina le radici che stanno marcendo, quindi rinvasa la pianta in un nuovo terreno.

Capisci se il terreno è giusto

Quando una pianta inizia a darti segni di sofferenza come nel caso delle punte marroni delle foglie, il problema potrebbe essere anche il terreno.

Il terreno, soprattutto per le piante d’appartamento, deve essere drenante: deve far scorrere via l’acqua dell’annaffiatura velocemente.

Le piante non dovrebbero mai essere restare per troppo tempo in un terreno zuppo d’acqua. Le radici hanno bisogno di aria, sia che vivano in vaso che nel giardino.

In un terreno inzuppato, le radici che stanno annegando marciscono e non si possono formare nuove radici.

Senza radici sane che assorbono e trasportano l’acqua, le punte delle piante diventano marroni per la sete.

Se il terreno è sempre umido, controlla i fori di drenaggio e puliscili se sono bloccati per assicurarti che l’acqua scorra attraverso.

Ho concimato troppo?

Le punte delle piante possono diventare marroni quando dai loro troppo fertilizzante e i sali si accumulano nel terreno.

Quando ciò accade alle piante in vaso, le punte diventano marroni a causa di una bruciatura da fertilizzante.

I sali del concime si accumulano nel terreno, non fanno assorbire bene l’acqua alle radici delle piante e creano siccità. Di conseguenza, le punte delle piante prive di acqua diventano marroni.

In questo caso, per eliminare il concime di troppo puoi risciacquare il terreno con acqua oppure rinvasare e aggiungere del terreno fresco.

Continua a curare le piante nel modo giusto

Una volta che le tue piante sono tornate sulla strada giusta, modifica le tue cure, in particolare le annaffiature, per evitare marciumi.

Non innaffiare mai in modo automatico, sia che le piante siano in vaso sia che siano in giardino, tasta sempre prima il terreno con le dita.

Se è bagnato, aspetta qualche giorno e ricontrolla. Se il terreno sembra asciutto, è tempo di annaffiare.

Se usi l’acqua del rubinetto per innaffiare le tue piante d’appartamento, lascia riposare l’acqua durante la notte. Questo riduce il fluoro e altre sostanze che possono causare punte marroni delle foglie.

Innaffia bene le piante d’appartamento in modo che tutto il terreno sia umido, quindi lasciale asciugare leggermente prima di annaffiare di nuovo.

Rimuovi le punte morte

Con le cure giuste e le piante in buona salute, non hai bisogno di vedere punte marroni che ti ricordano i problemi passati.

Un trucco è ruotare la pianta in modo che le punte marroni siano rivolte verso il muro e non siano visibili, così la pianta sarà più bella esteticamente.

Oppure, usa delle forbici disinfettate per tagliare le zone morte e marroni. Segui la forma naturale della foglia.

La ferita si rimarginerà e comparirà una sottile linea marrone lungo il taglio, ma il resto della foglia rimarrà verde e sana mentre la tua pianta continua a crescere.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.