I trucchi dei vivaisti per avere Margherite grandi e durature

M’ama o non m’ama” sono le parole che ci hanno insegnato a pronunciare quando, ingiustamente, da bambini staccavamo i suoi petali: parliamo della Margherita.

Pianta da giardino per eccellenza, il cui nome botanico è Leucanthemum, questa può essere coltivata anche in vaso nelle sue diverse specie e varietà: alcune hanno fiorellini piccoli, come il leuchantemum vulgare, altre fiori giganti e bellissimi, come il leucanthemum maximum.

Ma come possiamo fare per coltivarla al meglio e ottenere fiori grandi e duraturi così da rendere il nostro balcone o il nostro giardino un vero e proprio paradiso floreale?

Ecco i trucchi dei vivaisti!

Rimuovere i fiori secchi

Nel corso della fioritura, che inizia di norma con i primi calori della primavera, i fiori di margherita non hanno ovviamente una vita infinita!

Quando i fiori si seccano, dovete rimuoverli, staccandoli anche solo con le mani. In questo modo, darete spazio alla pianta per produrre nuovi fiori finché le temperature si mantengono alte.

La rimozione va fatta con una certa regolarità: datevi un giorno alla settimana in cui ispezionate la pianta e rimuovete i fiori ormai secchi. Scoprite qui altri consigli di potatura.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Le foglie stanno ingiallendo? Leggete qui per comprendere le possibili cause.

Proteggere dalle piogge

Sarà anche vero che, in primavera e in estate, piove con minor frequenza, ma bisogna comunque stare attenti alle intemperie!

I fiori di margherita, infatti, sono molto delicati e basta poco per rovinarli e danneggiarli irreparabilmente. La pioggia forte può rendere i fiori flosci o addirittura sradicarli, oltre ad aumentare il rischio dei ristagni d’acqua che possono far marcire le radici.

Per evitare questi problemi, quando piove, spostate la piantina o, se li tenete a terra in giardino, proteggete con un telo in nylon da rimuovere non appena il cielo si rasserena.

Volete moltiplicare questa pianta? Ecco come fare.

Non bagnare foglie e fiori

La margherita odia un eccessivo tasso di umidità.

Per questo, quando innaffiate, non lo fate dall’alto bagnando anche foglie e fiori. In tal caso, infatti, l’eccessiva umidità potrebbe portare alla comparsa di malattie causate da funghi che si manifestano con macchie più scure sulle foglie.

Innaffiate provando a bagnare soltanto il terreno e senza mai esagerare.

Il trucchetto della “trasferta”

Un trucchetto ottimo per coltivare le margherite in modo ottimale è quello della “trasferta“.

Questo consiste nel seminare questa piantina in piccoli vasi in autunno o in inverno, mantenere il terreno umido ma non bagnato e coprire il tutto con una pellicola in plastica trasparente creando una sorta di mini-serra.

Quando compaiono i primi germogli, togliete la copertura in plastica, ma continuate a tenere la piantina al coperto fino alla primavera.

In questa stagione, potete rinvasare in un vaso più grande o a terra in giardino, dove la margherita avrà una fioritura abbondante e lunghissima!

Concimare

Seppur non essenziale, un buon concime può dare inizio a una fioritura che tarda ad arrivare o per garantire una maggiore durata a una fioritura in corso.

Potete utilizzare un concime granulare a lenta cessione, somministrandolo secondo le indicazioni del prodotto (di solito una sola volta ogni 2 mesi nel periodo primaverile ed estivo). Importantissime sono le componenti di ferro e magnesio che aiutano la pianta nel suo periodo di attività vegetativa.

Non sapete quale concime scegliere? Qui trovate un’utile guida.

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".