Quando e quanto innaffiare la Tradescantia?

La tradescantia è una pianta molto resistente che cresce adattandosi a quasi qualsiasi condizione.

Tuttavia, anche se è popolare per la sua resistenza, devi sapere di quanta acqua ha bisogno per farla crescere al meglio.

E se hai innaffiato troppo? Una soluzione potrebbe esserci, basta sapere cosa fare.

Continua a leggere, scopriamo insieme le regole base per innaffiare la tradescantia e le possibili soluzioni a qualche errore di annaffiatura.

Corretta annaffiatura

Le piante di tradescantia preferiscono un terreno mantenuto regolarmente umido a differenza di molte piante d’appartamento.

Tuttavia, questo non significa che il terreno debba essere mantenuto così umido da risultare zuppo.

Mantenere il terreno troppo umido per troppo tempo promuove il marciume delle radici e potresti finire per uccidere le tue piante di tradescantia.

È più probabile che la tua pianta ti perdoni se dimentichi di annaffiare per qualche giorno piuttosto che se innaffi troppo spesso.

Una buona regola da seguire è che non appena il terreno inizia a sembrare secco, devi innaffiare.

È facile sapere esattamente quando innaffiare: infila un dito nel terreno e se il centimetro superiore inizia a sembrare asciutto, innaffia finché non fuoriesce l’acqua dai fori di drenaggio.

Durante la calda stagione di crescita, dalla primavera all’estate, può capitare di dover innaffiare più spesso ma durante l’inverno, quando la sua crescita rallenta, dovrai annaffiare di meno.

Fattori che influenzano l’annaffiatura

Per un corretto assorbimento dell’acqua la tradescantia (ma vale per tutte le piante) deve essere piantata in un terreno di qualità e drenante.

Se hai preso la tua tradescantia già in vaso, dovrebbe crescere in quel vaso per un anno o più prima di dover essere rinvasata.

Quando si tratta del materiale del vaso, qualsiasi tipo va abbastanza bene per far crescere questa pianta, dall’argilla alla plastica.

Tuttavia, è importante sapere che le annaffiature cambiano se coltivi la tradescantia in un vaso fatto di materiale poroso come la terracotta.

Infatti, in questo caso, il terreno si asciugherà più velocemente rispetto a quando è in un vaso di plastica. Ciò significa che dovrai annaffiare più frequentemente.

Ho innaffiato troppo

Può capitare che ti fai prendere un po’ la mano con le annaffiature e che il terreno della tradescantia resti zuppo per troppo tempo, che si fa in questo caso?

Se la pianta non mostra segni evidenti di marciume, lascia semplicemente asciugare il terreno prima di dare nuovamente acqua.

Se invece ti accorgi che la pianta sembra sofferente, dai un’occhiata alle radici: se sono scure o arancioni e mollicce stanno marcendo.

Elimina le radici malate e lascia intatte solo le radici sane e chiare. Rinvasa la pianta in un nuovo terriccio e aspetta qualche giorno prima di dare acqua.

Adriana Capasso
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.