Per avere Viole del Pensiero sempre fiorite bastano questi accorgimenti

Tecnicamente le viole del pensiero sono piante perenni anche se sono più comunemente coltivate come annuali.

Queste belle piante fiorite preferiscono l’inverno nei climi caldi e la primavera nelle regioni più fredde.

Sebbene le viole del pensiero siano estremamente poco impegnative e facili da coltivare, fioriranno più a lungo e produrranno più fiori con alcuni piccoli accorgimenti.

Vediamo insieme come avere le viole del pensiero sempre fiorite!

Innaffia solo se necessario

La cosa più importante per la cura di una pianta fiorita è sicuramente l’acqua, sempre dopo la luce del sole, ovviamente!

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Innaffiare nel modo giusto è necessario per mantenere la fioritura a lungo ed evitare che i fiori si secchino.

Assicurati però di innaffiare le viole del pensiero solo quando è necessario in modo da evitare il marciume della pianta.

Considera che queste piante crescono e fioriscono meglio quando il terreno rimane uniformemente umido, ma non fradicio o zuppo di acqua stagnante.

Le viole del pensiero smettono di fiorire e producono i semi se vengono lasciate seccare. Evita di bagnare il fogliame per prevenire infezioni fungine.

Elimina i fiori esauriti

Per le viole del pensiero, assicurati di eliminare regolarmente i fiori esauriti per incoraggiare la produzione di più fiori e ridurre al minimo la diffusione di eventuali malattie durante i periodi di pioggia.

Non appena i fiori iniziano a seccarsi percepiscono la fine della fioritura e producono i semi, se invece elimini (pizzicandoli) i fiori esauriti man mano, la pianta fiorirà più a lungo.

Usa un concime

Anche nutrire regolarmente le viole del pensiero con un fertilizzante solubile in acqua per piante in fiore. Segui attentamente le istruzioni di imballaggio.

Il fertilizzante è la chiave per una buona produzione di fiori. Puoi usare un fertilizzante bilanciato o quello specifico per le viole o più in generale per piante fiorite.

Una applicazione nel periodo di inizio fioritura dà alle viole quella spinta nutritiva in più che serve per produrre tanti fiori.

Se usi un fertilizzante liquido piuttosto che un fertilizzante a lento rilascio, dovrai riapplicarlo più volte durante la primavera.

Tieni in ordine la pianta

Anche mantenere in ordine la pianta aiuta non solo a prolungare la fioritura ma anche a tenere in salute le tue viole.

Elimina parte della crescita dello stelo con cesoie pulite e affilate se un’area della pianta non sembra fiorire.

Le sezioni non produttive dello stelo e del fogliame privano le parti della pianta, che invece fioriscono, di luce e sostanze nutritive.

Pota le piante di viola del pensiero a circa 15 cm di altezza quando smettono di fiorire non appena le temperature si alzano.

Questo incoraggia le piante a riempirsi e riprendere la fioritura quando le temperature stagionali scenderanno alla fine della stagione.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.